Ci vediamo all’alba al Groggia

Passate le feste, dopo il curioso Energy Christmas, la stagione Instancabile Teatro del Teatrino Groggia riparte sabato 12 gennaio alle ore 21 con Ci vediamo all’alba di Zinnie Harris, tradotto da Monica Capuani, con Francesca Ciocchetti e Sara Putignano per la regia di Silvio Peroni. E’ una produzione Khora.teatro, in coproduzione con Compagnia Mauri Sturno.

Inserito nella sezione Instancabili grandi, Ci vediamo all’alba è interamente dedicato all’universo femminile. Due donne, Robyn e Hellen, si ritrovano sole su una spiaggia abbandonata dopo un tragico naufragio. Ancora sotto shock per l’accaduto, sono costrette a convivere alla ricerca di una strada verso casa. Contente di essere sopravvissute, scopriranno però che questa terra sconosciuta non è ciò che sembra. Possono stare insieme, ma sono distantissime tra loro. Perché Robyn viene tormentata da una visione più terribile della realtà? Tutto ciò è misterioso, anche se forse non del tutto per coloro che hanno vissuto nella loro vita dolori e feroci fantasie.

In circa 85 minuti di perdita, desiderio e commedia, Meet Me at Dawn di Zinnie Harris mette in gioco le cose che gli uomini temono di più: la paura, la desolazione e l’amore intenso e quotidiano. Teneramente lirico, Ci vediamo all’alba è una favola moderna che esplora il trionfo dell’amore, il mistero del dolore e la tentazione di perdersi in un futuro che non verrà mai. Il testo è in parte ispirato al mito di Orfeo ed Euridice e dell’antica ricerca del partner perduto, ma non mancano influenze letterarie da Mary Rose di J. M. Barrie, da A porte chiuse di Sartre e da Twelfth Night di Shakespeare.

Biglietti intero 10 euro, ridotto 9 euro (fino ai 30 anni e oltre i 65, diversamente abili e accompagnatori)
Prenotazioni a partire da 3 giorni prima dello spettacolo a info@mpgcultura.it; 329 8407362
Vendita un’ora prima dell’inizio dello spettacolo

N.S.