Cultura e spettacolo

Concerto di Natale al Santo

Appuntamento con musica e solidarietà alla Basilica di S. Antonio

Il tradizionale Concerto di Natale di OPV alla Basilica del Santo di Padova si terrà mercoledì 12 dicembre alle ore 20.45. L’Orchestra di Padova e del Veneto proporrà un percorso nei suoni del Natale di epoche diverse, da Gabrieli al Novecento. Il direttore Giovanni Battista Rigon e il giovane contralto Valeria Girardello saranno protagonisti di questo imperdibile serata.

Il direttore musicale e artistico dell’OPV Marco Angius ha pensato a un programma secondo una visione spazializzata del suono. Le tre Canzoni dalle Sacre Sinfonie di Giovanni Gabrieli nella versione di Giorgio Federico Ghedini omaggiano la tradizione musicale del canto a «cori spezzati», ricreata dalla contrapposizione tra ottoni e archi.

A seguire due brani dal Weihnachtsoratorium di Johann Sebastian Bach. La sinfonia dalla cantata Und es waren Hirten in derselben Gegend crea l’atmosfera pastorale attraverso il ritmo di siciliana e gli oboi che richiamano le zampogne, mentre l’aria “Schlafe, mein Liebster” è quasi una dolce ninna nanna.

L’Adagio e Fuga K 546 di Wolfgang Amadeus Mozartculmina, dopo un tempo lento, con una fuga in cui Mozart piega a nuove esigenze espressive l’antica forma contrappuntistica di Bach.

Anche Monumentum pro Gesualdo di Igor Stravinsky si ispira a un originale antico. Eseguito per la prima volta alla Basilica di S. Marco nel 1960, è una raffinata strumentazione di alcuni madrigali di Carlo Gesualdo da Venosa, musicista napoletano del ‘500.

Seguiranno due estratti dal Messiah di Georg Friedrich Händel, la Pifa e l’aria “He was despised” per contralto e orchestra.

Chiuderà il concerto l’Ave Verum Corpus K 618 di Mozart nella versione orchestrale di Pyotr Ilyich Tchaikovsky, ispirata alla trascrizione pianistica di Liszt e inclusa nella suite Mozartiana op. 61.

OPV per il sociale

La Fondazione OPV risponde all’appello della Regione del Veneto promuovendo, in collaborazione con Croce Verde Padova, una raccolta fondi per le popolazioni venete colpite dal maltempo di fine ottobre, e per la Fondazione Giovanni Celeghin Onlus contro i tumori cerebrali. Giovanni Celeghin, imprenditore padovano, è scomparso nel 2011 per un glioblastoma multiforme, il tumore al cervello più aggressivo ad oggi senza speranza di guarigione. La Fondazione nasce a Padova nel 2012 con l’obiettivo di finanziare progetti di ricerca scientifica sui tumori cerebrali.

Gli inviti gratuiti per il Concerto sono in distribuzione allo IAT di Galleria Pedrocchi.

L’evento è realizzato grazie alla collaborazione straordinaria del Comune di Padova, al contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione del Veneto, di Intesa Sanpaolo e al sostegno di APS Holding in qualità di mecenate “Art Bonus” dell’OPV.

n.s. 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close