Giornata della Memoria, le iniziative a Mirano

“Incontrando Etty Hillesum” e il Progetto Auschwitz

Il 27 gennaio il Comune di Mirano celebrerà la Giornata della Memoria con l’iniziativa Incontrando Etty Hillesum, dedicata alla scrittrice olandese deportata ad Auschwitz e lì morta a soli 29 anni, il 30 novembre 1943.

Alle 16.00, presso il luogo che il comune ha intitolato alla scrittrice (piazzetta Etty Hillesum, nei pressi di via Vittoria 36), si terrà una lettura con accompagnamento musicale di brani del suo diario e delle sue lettere. I testi di riferimento sono disponibili presso la Biblioteca comunale. L’iniziativa è organizzata in collaborazione tra Comune di Mirano, Centro per la pace e la legalità “Sonja Slavik”, Biblioteca comunale di Mirano, Commissione Pari Opportunità e Parrocchia San Leopoldo Mandic. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Questo appuntamento affianca il consueto percorso che Mirano dedica alla commemorazione della Shoah, incentrato sul Progetto Auschwitz, sviluppato dalle scuole, in particolare quelle superiori, con la collaborazione del Comune. Il progetto si pone come obiettivo l’approfondimento della tragedia della Shoah attraverso lo studio durante l’anno scolastico e, a completamento del percorso, la visita al campo di Auschwitz. Il 27 mattina alle 11.00, presso la cittadella scolastica, gli studenti recatisi in Polonia lo scorso novembre racconteranno l’esperienza ai loro compagni.

Quest’anno, inoltre, ricorre il primo anniversario della posa all’ingresso di corte Errera delle due pietre d’inciampo, realizzate dall’artista Gunter Demnig, alla memoria dei coniugi Paolo Errera e Nella Grassini, miranesi deportati ad Auschwitz e lì uccisi.

G.N.P.