Cultura e spettacolo

Heatstrokes approdano all’Ariston

Dopo mesi di selezioni, gli HEATSTROKES approderanno il 4 ,5, 6 e 7 giugno al mitico teatro Ariston per la finalissima di Sanremo Rock. Nella notte tra il 9 e 10 maggio a Buccinasco presso il locale “Mr.Fantasy” gli HEATSTROKES sono riusciti ad aggiudicarsi la finalissima del Sanremo Rock.

Chi sono gli Heatstrokes

Gli Heatstrokes, sono una band nata nel 2014 dal “sogno” di James Vignotto oggi alla formazione definitiva con 4 componenti, tutti ragazzi tra i 17 ed i 21 anni della Provincia di Venezia. Dal 2014 hanno all’attivo concerti nei locali del Veneto e Lombardia, manifestazioni televisive, oltre a partecipazione in contest.

Gli Heatstrokes oggi

Attualmente in gara per il “Tour Music Fest” e la selezione bandita dal “Dragonfly” di Salzano (Ve) per il “Mirano Summer Festival”, propongono uno spettacolo musicale composto da inediti e cover pop rock elettronico.

La campagna di sensibilizzazione

Proprio per questo hanno aderito alla campagna di azione promossa dall’associazione Passaggi a NordEst sulla certificazione ambientale delle città, sul futuro sostenibile e sul femminicidio. In quest’ottica prossimamente si esibiranno in una serata sul tema il 22 maggio, in collaborazione con l’associazione stessa». Proprio all’Ariston cercheranno di far comprendere con le canzoni quanto sia importante prendersi cura del nostro pianeta e il rispetto per le donne.

La band

La band è composta dal Creatore e Chitarrista James Vignotto, dal Batterista Massimiliano Barbieri, dal Bassista Giovanni Bassan e dalla splendida voce di Federico Manduca. Adesso il sogno è conquistare l’Ariston e imporsi a livello nazionale non solo in serate musicali o televisive ma nel panorama dei “grandi” della musica italiana.

Il futuro

Quello lo deciderà l’Ariston ma di certo a questi ragazzi di Spinea e Mestre la voglia di emergere non manca e se ascoltate il brano qui sotto vi renderete conto che le qualità per emergere ci sono tutte.

G.N.P.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close