Cultura e spettacolo

In Principio a Padova

Ritorna la II edizione della rassegna di musica sacra padovana

Per il secondo anno Padova ospita In Principio, tre serate dedicate a temi della spiritualità cristiana. I concerti avranno luogo nei principali luoghi di culto di Padova quali la Cattedrale, la Chiesa di San Benedetto e di Santa Maria dei Servi. La rassegna vede protagonista l’Orchestra di Padova e del Veneto ed è realizzata in collaborazione con la Diocesi di Padova.Ingresso libero e gratuito.

Questa edizione inaugura il settembre musicale dell’Orchestra di Padova e del Veneto e vuole evidenziare, come ricorda il direttore musicale e artistico di OPV Maestro Marco Angius, «una costante trasversalità musicale che possa esprimere il senso del sacro nel nostro tempo in termini acustici». Una trasversalità che « si rifletterà anche nella programmazione di musica sacra dell’OPV».

Il primo appuntamento di In Principio è previsto per sabato 8 settembre alle ore 18.30 presso la Cattedrale. All’interno della Santa Messa in suffragio dei musicisti padovani defunti, presieduta da don Riccardo Battocchio, sarà eseguita, per la prima volta a Padova, la Messa per coro e doppio quintetto di fiati di Igor Stravinskij, interpretata dai Fiati dell’Orchestra di Padova e del Veneto e il Coro Città di Piazzola sul Brenta guidati dal Maestro Paolo Piana.

Il secondo appuntamento è venerdì 14 settembre alle ore 21 nella Chiesa di San Benedetto. Il concerto, promosso dai Lions clubs Padova Tito Livio, Carraresi, Certosa, Gattamelata, San Pelagio, Ruzzante, Vigonza 7 campanili e sponsorizzato da Gruden Padova Spa con raccolta benefica a favore del Service “I bambini del silenzio” – Combattiamo insieme l’autismo, vedrà come protagonista Franz Schubert. L’OPV, diretta dal Maestro Fabrizio Da Ros, eseguirà il Salve Regina per tenore e orchestra D 106, il Totus in corde langueo per soprano e orchestra D 136, lo Stabat mater per soli, coro e orchestra D 383. Sarà arricchito da una pagina barocca, il Crucifixus per coro a 8 parti di Antonio Lotti. Si aggiungeranno all’OPV il soprano Francesca Salvatorelli, il tenore Matteo Mezzaro, il basso Luca Tittoto e il Coro Città di Piazzola sul Brenta diretto dal Maestro Paolo Piana.

Il terzo appuntamento, martedì 25 settembre alle ore 21 presso la Chiesa di Santa Maria dei Servi, darà spazio ad Arvo Pärt, compositore dalla personalissima scrittura minimalista. In questo minimalismo, ricorda Marco Angius, c’è la «riscoperta di essenzialità e purezza del gesto musicale, colto nella sua carica espressiva più arcaica e spoglia, davvero fuori del tempo». Si ascolterà la prima esecuzione italiana di In Spea cui seguirà Fratres. Tra i due brani di Pärt, l’OPV, sotto la direzione del Maestro Fabio Sperandio, sarà impegnata nei Tre Offertoria op. 46, op. 47, op. 153 di Schubert e nell’Incarnatus est, tratto dalla Messa in do minore K. 427 di W.A. Mozart, interpretato dal soprano Sara Fanin.

Info
T 049 656848 · 049 656626
info@opvorchestra.it
www.opvorchestra.it

Luca Benvenuti

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close