La Kione Arena travolto dall’onda digitale di Biagio Antonacci

Selfie, Lightpen e riprese dal vivo coinvolgono un caloroso pubblico: «Padova, stupenda: la mia forza siete voi»

Padova: Una Kione Arena perfetta ha accolto, venerdì 26  lo spettacolare show di Biagio Antonacci. Tutto esaurito per le due date del “Dediche e Manie Tour 2018”.  Il pubblico accorso in massa impaziente di cantare i brani più famosi e quelli nuovi dell’amato cantautore italiano, hanno creato l’atmosfera perfetta per uno spettacolo degno del “Biagio nazionale”.

Lo show molto tecnologico è stato piuttosto lungo, 31 le canzoni proposte e che hanno ripercorso i 14 album targati Antonacci a partire dal 1989. “Dediche e Manie” è il titolo dell’ultimo lavoro uscito nel novembre scorso dopo una eccezionale carriera iniziata con una lunga gavetta ma che ha fatto crescere il cantante, portandolo nell’ottobre scorso a pubblicare il suo quattordicesimo album in studio. Il singolo “In mezzo al mondo”, uscito in settembre, è subito stato un successo che ha permesso di trasfore questo nuovo lavoro in un magnifico tour.

Selfie e foto dei fan hanno riempito un ledwall gigante prima dello spettacolo. Una moltitudine di visi e di messaggi si sono alternati, “Ti stiamo aspettando”, “Dopo Jesolo siamo ancora qui”, “Dai che manca poco”, “Ti amiamo” sono alcuni dei messaggi che sono apparsi sullo schermo e che hanno dimostrato il legame fra Antonacci e il suo pubblico.

Primo brano “il Migliore”, tratto dal suo ultimo album. Biagio Antonacci si è presentato con un accappatoio di seta nera e come uno stregone ha iniziato a scrivere sullo schermo “Funziona solo se stiamo insieme”. Coinvolgente con il suo pubblico, il cantante ha proseguito la scaletta con “Sappi amore mio”.

Lo show ha proseguito con i classici “Quanto tempo e ancora” “Fortuna che ci sei”. “Questa canzone è dedicata alle persone a cui non ho mai detto grazie” ha affermato Antonacci. Il concerto è continuato fra cori e canti e Antonacci non si è risparmiato arrivando spesso a contatto con il pubblico nella lunga passerella che lo portava nel cuore della Kione Arena e dei suoi fan.

Durante questa serie di live Antonacci ha proposto non solo quasi tutte le nuove canzoni, ma anche tutti i suoi brani più famosi e amati dai fan, 31 brani hanno composto una scaletta ricca, energica, ma allo stesso tempo ballabile e romantica.

Antonacci da tempo è un mattatore da palco. Il suo show è coinvolgente, diverte ed è emozionante. Un altro successo per il cantante Classe 1963, che lascia soddisfatto una Kione Arena che anche questa volta si è dimostrata degna dei grandi eventi organizzati. “Ricorderò Padova con le mani al cielo” conclude il cantante che sulle note di “Liberatemi” chiede ai suoi fans sul maxi schermo “Ha Funzionato?”.  Lo show termina tra riprese e selfie per immortalare, anche questa volta, il successo di un big della musica italiana. Bravo Biagio ci sei piaciuto.

Per www.ilsestantenews.it Alessio Marini in collaborazione con ZedLive!

Foto esclusive di Alessio Marini (AMProgettoImmagine)