Cultura e spettacolo

La rinascita del cinema di genere?

Magari! In migliaia vorrebbero poterlo gridare, ma ahìnoi, purtroppo quello legato al cinema bis di casa nostra è un tempo ormai andato e che certamente non tornerà più.

Horror estivi, cinema con sale vuote

La risposta sorge spontanea: in pieno agosto quanti sono disposti a rinchiudersi in una sala cinematografica (che già fatica in pieno inverno) a vedere un film? Certamente gli aficionados non mancano, ma i numeri non soddisfano certamente i produttori, e ancor meno gli esercenti.

Brividi d’estate

In realtà a metter paura quando si entra in sala in piena estate non è certamente la pellicola horror alla quale si assiste, ma il numero di poltrone vuote.

Cinema di serie B, ma davvero?

Forse in realtà lo si porta ad esser tale, canalizzandolo in un ristretto circuito (come la pessima distribuzione) dal quale difficilmente potrà vedere la luce. Nella sola estate 2019 diversi sono gli horror portati in sala, due dei quali di stampo tricolore.

Nel “nido” del “diavolo”

Tra i titoli più attesi dell’anno, certamente l’esordio THE NEST firmato Roberto De Feo, che ha dovuto combattere con titoli quali CRAWL o ISABELLE, e l’atteso ritorno al gotico firmato Avati “Il signor diavolo”.

Risultati e cinema

Nonostante i dati confortanti diffusi da produttori, regista e distribuzione, “The Nest” ha faticato nelle sale italiane. Il fatto che si trattasse di un esordio non ha certamente agevolato, ma anche la trama derivativa e citazionista non ha aiutato.

Quando il diavolo ci mette lo zampino

Tratto dall’omonimo romanzo di Pupi Avati, “Il signor diavolo” è il nuovo ritorno all’horror gotico per il maestro Avati. Nelle sale, sfortunatamente, dal 22 agosto, l’attesissimo film ha già conquistato la critica nazionale. Ora si spera che conquisti anche i botteghini. Magari il diavolo ci metterà lo zampino…staremo a vedere. Quel che è certo è che lo spettacolo non mancherà e non sarà cinema di serie B.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close