Laura Govoni porta 1200 scarpe verdi nella Basilica del Santo

La mostra, curata da Antonio Gregolin a Padova, si inserisce nel progetto “Camminamente al Santo”

Nella Basilica del Santo a Padova, dal 21 aprile al 15 luglio, è presente un’installazione con 1200 scarpe verdi, frutto di un’idea dell’artista ferrarese Laura Govoni.

La mostra, curata da Antonio Gregolin, si inserisce nel progetto “Camminamente al Santo”.
“La Spirale Green dei quattro grandi fiumi” è un’istallazione, collocata nel Chiostro del Generale, formata da 1200 scarpe verdi. L’autrice da tempo lavora con installazioni che hanno un forte messaggio inerente la salvezza del pianeta e il rispetto della “casa comune”.

Nella sua Ferrara ha creato installazioni con scarpe verdi all’Ibs Libraccio, in occasione di San Crispino, patrono dei calzolai (25 ottobre 2016), e nel giardino di Palazzo Roverella, “Salotto Roverella” nell’estate 2017, ora il suo progetto green è stato richiesto alla Basilica del Santo a Padova.

“Si tratta di una spirale green – spiega Govoni – che parte dal pozzo, riserva d’acqua, ma anche simbologia del grande fiume dell’Eden, e si diparte in quattro grandi bracci, o abbracci, o fiumi che ci si augura vadano ad irrigare tutto il pianeta e a renderlo fertile. Le scarpe vicino al pozzo sono di colore azzurro, per poi sfumarsi progressivamente in verde”.

“I fiumi formati da tante gocce – prosegue l’artista -, ognuno di noi è una goccia che nella moltitudine ha la forza per poter cambiare e dare una svolta alla devastazione del pianeta, anche cambiando stile di vita, non acquistando prodotti che son stati creati da aziende poco attente all’uomo e alla natura in senso più generale. Questa installazione è un urlo, come ci chiede Papa Francesco, urlate insieme a me, per la salvezza del pianeta, della “casa comune” che ci è stata imprestata e che dobbiamo rispettare per le generazioni future”.

A.R.