Cultura e spettacolo

Le banche venete e i risparmiatori truffati, un problema di etica

Questa settimana è stato affrontato un tema molto delicato e discusso: le banche venete che hanno tradito i loro risparmiatori. Gli ospiti di Insieme Idee e Persone questa settimana sono stati: Barbara Puschiasis, presidente Consumatori Attivi. Barbara Venuti, vice presidente Consumatori Attivi. L’avvocato Fulvio Cavallari, Adusbef Veneto – Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari E Finanziari. Marco Mattei, esperto di risparmio. Il dott. Matteo Cavalcante, per Veneto Banca. Milena Zaggia, Movimento Risparmiatori Traditi. Paola Ghidoni, commercialista – Lega Nord – Padova Città.

Le banche disoneste

Come detto questa settimana è stato affrontato un tema molto delicato e discusso: le banche venete che hanno tradito i loro risparmiatori. Si tratta della celebre vicenda che ha messo al centro dei riflettori due noti istituti di credito, colpevoli di aver “fatto sparire” un’enorme somma di denaro, lasciando i propri clienti senza un centesimo.

I risparmiatori traditi

Un tema molto importante perché coinvolge moltissime persone e associazioni dei consumatori e perché va a toccare un sistema economico che non può funzionare e non è per nulla etico.

Molto spesso però gli argomenti di cui si parla di più sono semplici tormentoni montati per scopi meramente elettorali, vedi TAV e reddito di cittadinanza.

Cominciamo con il dire che la nuova legge di bilancio riduce l’indennizzo ai risparmiatori truffati, portandolo dal 100% della legge precedente (per altro mai attuata), a solo il 30%. Per contro la vecchia legge metteva a disposizione per questi rimborsi una cifra molto più bassa di quella attuale.

Un problema etico

Detto questo, il vero fulcro del discorso è che le banche hanno truffato migliaia di piccoli risparmiatori. La banca come istituzione infatti, è vista come un qualcosa di sicuro, di chi ci si può fidare. Ma purtroppo quest’idea è falsa e vale la regola di non fidarsi mai di nessuno.

Alla base del problema, oltre ovviamente alla malafede di questi banchieri disonesti, c’è l’incapacità da parte degli organi di controllo a effettuare una vigilanza efficace. Eppure i sistemi per garantire una prevenzione di questi reati ci sarebbero. Serve cambiare il sistema, non solo quello bancario, ma anche quello legato alle istituzioni. Serve un vero ritorno a dei principi etici fondamentali di rispetto dei cittadini e della loro dignità.

Il prossimo appuntamento

La trasmissione Insieme Idee e Persone tornerà come sempre venerdì prossimo alle 21.00 in compagnia di Vincenzo Lovino sul canale 84 di Canale Italia. Ricordiamo che è possibile rivolgere delle domande agli ospiti scrivendo un messaggio sulla fan page Facebook del programma o partecipare alle dirette in studio scrivendo una mail a: casting@exozero1.it

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close