Lunedì 13 il Premio Molini di Dolo andrà a Tiziano Scarpa

DOLO. Quest’anno il Premio Molini di Dolo – sessola d’argento verrà assegnato allo scrittore Tiziano Scarpa, che lo riceverà lunedì 13 alle 21 in Piazza Cantiere, con l’accompagnamento del duo musicale “The Beards”.

Il Premio Molini di Dolo – sessola d’argento, nato nel 1996 e giunto
alla XXIII^ edizione, è assegnato dall’associazione Isola Bassa ogni
anno ad un personaggio del territorio che si è particolarmente
distinto nell’arte o nella professione.

Il premio, che è realizzato dalla gioielleria Danieli, rappresenta appunto il grosso cucchiaio d’argento, e viene consegnato dall’Associazione, nata nello stesso anno del premio, a chi si dedica attraverso la cultura al miglioramento del territorio.Viene deciso dal Direttivo dell’associazione, di cui il presidente è Maurizio Furlanetto.

Tiziano Scarpa è nato a Venezia nel 1963, e ha scritto una trentina fra romanzi, raccolte di racconti, saggi, raccolte di poesie e testi teatrali. Tra i più conosciuti: il romanzo Stabat Mater (Einaudi 2008, premio Strega 2009); la guida Venezia è un pesce (Feltrinelli, 2000); gli aforismi Corpo (Einaudi, 2004); il poema in una lingua meridionale inventata Groppi d’amore nella scuraglia (Einaudi, 2005). Di recente sono usciti i romanzi Il brevetto del geco (Einaudi, 2016) e Il cipiglio del gufo (Einaudi, 2018), la raccolta di poesie Le nuvole e i soldi (Einaudi 2018).

A settembre verrà pubblicata la raccolta Una libellula di città e altre storie in rima(Minimum Fax 2018). Insieme a vari altri autori, autrici, studiosi e artisti ha fondato due tra i più importanti siti culturali italiani, Nazione indiana e Il primo amore, che è anche una collana di libri, una rivista su carta e, assieme all’associazione Repubblica nomade, organizza cammini collettivi lunghi migliaia di chilometri in Italia e in Europa, con intenti civili e politici.

Ha una grande esperienza di letture sceniche: è salito sul palco centinaia di volte in teatri, piazze, scuole, biblioteche, carceri, da solo o insieme a musicisti, fra cui: Banda Osiris, Stefano Bollani, Debora Petrina, Enrico Rava.

Sara Zanferrari