A Mirano la mostra fotografica “India: ritratti di viaggio”

«Chi ama l’India lo sa: non si sa esattamente perché la si ama. È sporca, è povera, è infetta; a volte è ladra e bugiarda, spesso maleodorante, corrotta, impietosa e indifferente. Eppure, una volta incontrata non se ne può fare a meno». Sono parole di Tiziano Terzani, che in poche righe riassumono bene un amore che chi è stato in India conosce.

C’è chi ha avuto la fortuna di visitare il paese di Gandhi, chi non condivide questo piacere potrà però assaporarne i colori, i paesaggi, i volti. A Mirano, dal 7 al 15 luglio, presso la Barchessa di villa XXV aprile, avrà luogo la mostra fotografica “India: ritratti di viaggi”. Cinque fotografi (Michele Carmi, Paola Poletto, Roberto Zanetti, Fabio Marcato, Claudio Tonin), raccontano il loro viaggio attraverso una serie di ritratti fotografici. Un unico grande racconto, attraverso i volti di chi abita un paese magico ma a volte crudele.

Un viaggio emotivo, attraverso volti di donne, uomini e bambini. La fotografia, soprattutto il ritratto, racchiude in sé una grande storia, il racconto di una vita che il fotografo cerca di immortalare nel secondo di un click. Nulla è più enigmatico ed espressivo di un volto, e niente riesce a raccontare un paese come lo facce di chi quel paese lo vive, sulla sua pelle.

Per chi ha visitato l’india sarà un salto nel passato, per chi non c’è mai stato un’occasione per comprendere un po’ di più un paese tanto grande quanto affascinante.

L’inaugurazione è fissata per sabato 7 luglio alle ore 17.00. La mostra sarà aperta con i seguenti orari: lun 10-12 / 17-19, da mar a ven 17-19, sab-dom 10-12 / 16-19.

Matteo Riberto