Mirano: sabato 9 giugno la Notte Bianca

Per Mirano è la Festa, con la F maiuscola. Quella con il maggior numero di visitatori e punti di intrattenimento. Sabato 9 giugno torna infatti la Notte Bianca. Tantissimi gli spettacoli e le manifestazioni in programma, molte le novità.  A partire dall’ampliamento della area di festa, che quest’anno si allarga anche a via Cavin di Sala e via della Vittoria, per l’occasione chiuse al traffico.

Novità anche per quanto riguarda l’intrattenimento. Tra le più succose una cena sotto le stelle in mezzo alla piazza e un pianista che suonerà sospeso sopra le teste dei visitatori. Il tema di questa edizione è infatti “Sogni e passioni”, e un pianoforte sospeso con un pianista che lo suona promette di stupire.

La serata, organizzata dal Comune, è possibile grazie all’impegno di Confcommercio e dei commercianti locali, sempre in prima fila per organizzare la serata più attesa dell’estate miranese. Negozi e pubblici servizi resteranno aperti fino a mezzanotte per permettere lo shopping fino ad ore tarde.

 

 

31 i punti di intrattenimento. Via Castellanico, via Bastia Fuori, via Barche, via Gramsci, via Cavin di Sala e via della Vittoria si animeranno di luci, suoni e colori. Concerti Folk, rock, blues, esibizioni di flamenco e danze mediorientali: ce n’è per tutti i gusti. Ma non sarà una notte di solo musica e ballo. Previsti mercatini, sfilate di moda, mostre fotografiche ed esposizioni di Vespe, Harley Davidson, auto d’epoca e bolidi moderni, le cosiddette super cars. Ma non ci si è dimenticati neanche dei bambini: ci saranno infatti luna park di gonfiabili e moltissimi giochi e laboratori per stuzzicare la creatività dei più piccoli.

E poi il percorso enogastronomico, forse l’evento più amato e atteso. 30 tappe all’insegna del gusto e del buon cibo. Si potrà degustare porchetta, panini, panzerotti, grigliate, hamburger ma soprattutto alcune specialità tipiche del territorio veneziano. Vi saranno anche alcune proposte gastronomiche pensate per vegani e pietanze gluten free. Non mancheranno ovviamente le bevande: dalla birra fino ai cocktails più ricercati. Anche qualche azzardo per invogliare chi ama sperimentare: il gelato alcolico non si trova dappertutto.

«In questa edizione – spiega l’assessore alle Attività produttive di Mirano, Cristian Zara – abbiamo voluto coniugare tradizione e novità, “sogni e passioni”, per permettere a tutti di vivere una bella serata, coinvolti da una magica atmosfera, perché Mirano vuole e deve distinguersi. Le attività commerciali presenti nel nostro territorio sono un valore aggiunto e questa sarà per loro una giusta vetrina».

Un parere condiviso anche da Roberto Rossato, capo della delegazione Confcommercio a Mirano: ««La città è pronta per accogliere la Notte più attesa dell’anno. Le novità non mancano e gli ingredienti per assicurare il divertimento di grandi e piccini ci sono tutti. Per la prima volta poi verrà chiuso il tratto tra via Cavin di Sala e via della Vittoria per permettere un miglior collegamento pedonale tra la piazza e via Gramsci e quest’anno ci sarà anche la collaborazione con il Mirano Summer Festival, che ringraziamo per la collaborazione.» Un’altra novità è infatti la presenza in centro storico dei ragazzi del Mirano Summer Festival che inizieranno a scaldare i motori per poi accelerare con il loro evento previsto per la fine del mese.

Insomma, tutto è pronto per la Notte Bianca, la Festa di Mirano con la F maiuscola.

Matteo Riberto