Mirano Summer Festival, sette giorni da ricordare

Il maltempo non ha dato tregua negli ultimi giorni, ma il Mirano Summer Festival ha risposto alla grande. È stata una settimana di musica e divertimento, e il week end promette di non essere da meno.

Martedì è stata una festa all’insegna del rock’n’roll con l’esibizione de “Il diavolo e l’acqua santa”. Serata riuscita, gli amanti del genere si sono scatenati e hanno ballato seguendo il ritmo incalzante della band.

Mercoledì è toccato invece allo speciale 80, Festival di Radio Company. Un tuffo nel passato che ha fatto divertire generazioni diverse. Era una delle serate più attese del Festival, visto anche la guest star che ha fatto infiammare il pubblico: Samantha Fox. Cantante che, negli anni Ottanta, ha fatto ballare milioni di persone, dall’America all’Europa. Indimenticabile il suo singolo “Touch Me-I want your body” che, uscito nel 1986, scalò le classifiche di mezzo mondo. Era l’unica data italiana del suo tour, e il pubblico ha risposto in massa. Poi c’è stata l’esibizione di Mauro Tonello, con un viaggio nei più grandi successi della musica italiana degli anni Ottanta.

Una serata da ricordare quella di mercoledì, ma anche sabato il Mirano Summer Festival non vuole deludere le attese. Tornano infatti le cover band, con un appuntamento dedicato a dei mostri sacri della musica, I Pink Floyd. Le loro canzoni più celebri verranno suonate da Pink Sonic.

Infine, domenica, Max Pianta farà il suo tributo a Renato Zero, ripercorrendo i brani più celebri della carriera del grande cantante.

Matteo Riberto