Mirano suona con i Bersaglieri

Mirano, sabato 12 maggio, ore 21 piazza Martiri. Segnatevi data, luogo e orario: il corpo dei Bersaglieri ritorna in Veneto, in particolare nel Basso Piave, dopo più di vent’anni.

Nel centenario della Grande Guerra, conflitto che vide proprio i bersaglieri impegnati in prima linea da Cortellazzo al Garda, Mirano renderà omaggio a chi diede tutto se stesso per difendere la patria.

In occasione del raduno nazionale Piave 2018, l’Associazione nazionale Bersaglieri-sezione di Mirano invita la cittadinanza al Concerto della Fanfara dei Bersaglieri “Guglielmo Colombo” di Lecco. Il capo Fanfara Luca Losa dirigerà un concerto suggestivo che sarà preceduto da una marcia allo stesso tempo trionfale e commemorativa. Si parte infatti con una sfilata da piazzale Garibaldi a piazza Martiri, per poi fare un passaggio in calle Ghirardi dove verrà deposta una corona presso il cippo del Bersagliere. Poi il ritorno nella piazza per l’inizio del concerto.

La manifestazione, inserita nel programma Mirano Musica 2018, è stata voluta fortemente dal Comune di Mirano. Dal 7 maggio al 13 maggio, a San Donà, si celebra infatti il 66° Raduno nazionale dei bersaglieri e Mirano ha deciso quest’anno di essere in prima linea nei festeggiamenti ospitando un concerto che ci ricorda la nostra storia.

Il raduno, di carattere sia nazionale che internazionale, prevede la presenza di tutte le sezioni nazionali d’Italia dell’A.N.B: parteciperanno appunto le più blasonate fanfare bersagliesche nazionali e sei bande militari provenienti da alcuni dei paesi che hanno combattuto nella prima Guerra Mondiale.

Un momento di festa, musica e condivisione per commemorare e omaggiare un corpo che dal 1863 –anno in cui venne istituito- si è sempre distinto partecipando ai maggiori conflitti che hanno segnato la storia del nostro Paese.

Matteo Riberto