Miss Italia corteggia Jesolo

JESOLO.  E’ già tempo di pensare al concorso che da cinque anni si svolge al lido.

L’appuntamento con la Miren, società che ha il marchio dell’ evento nazionalpopolare è dunque fissato per la fine di aprile.

La località turistica vuole ancora ospitare la prossima finalissima che eleggerà la reginetta d’Italia a settembre. Ma il dibattito è iniziato tra chi è a favore e chi è contro.

L’opposizione, che paventava la perdita del diritto di prelazione, ha il mirino puntato contro il sindaco e la giunta.

L’avvocato della Miren, Enzo Larocca, ha comunque chiesto ufficialmente un incontro con il sindaco, Valerio Zoggia.

“In questi giorni è arrivata la comunicazione”, ha spiegato Zoggia, “e per noi sarà come sempre un piacere incontrare la Miren anche perché ci hanno preannunciato interessanti novità. Non possiamo confermare nulla e come sempre seguiranno le trattative che contemplano vari aspetti, quali i giorni, la permanenza, il numero di alberghi, l’emittente televisiva, naturalmente i costi”.

Anche Patrizia Mirigliani ha più volte sottolineato di trovarsi benissimo a Jesolo, mentre Zoggia ritiene interessante che il nome di Jesolo giri l’Italia per un anno assieme a tutti i concorsi delle miss nelle varie regioni.

Miss Italia potrebbe anche tornare in Rai oppure sulle reti Mediaset.

Uno dei principali aspetti da discutere con la Miren saranno le risorse da destinare. Circa mezzo milione di euro che potrebbero aumentare se La7 cederà spazio a Rai o Mediaset.

Giovanni Cagnassi