Antiche scuderie di Dolo: Vazzoler chiede di inserirle nel patrimonio FAI

DOLO. Vazzoler fa inserire nei “Luoghi del Cuore” del FAI per essere protette le antiche scuderie di Dolo.

“Le Antiche Scuderie di Dolo chiamate anche “ex-Macello” sono un patrimonio da non dimenticare – spiega la consigliera di opposizione Carlotta Vazzoler – perciò ho deciso di richiedere al FAI, Fondo Ambiente Italiano che dal 1975 tutela e valorizza il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano, di inserirle nella lista dei beni da proteggere. Ho inviato la candidatura in occasione del lancio del 9° Censimento Nazionale e la richiesta è stata favorevolmente accolta. Ora le “Antiche Scuderie” sono nella lista dei “Luoghi
del Cuore” del FAI per essere votate.
Se le “Antiche Scuderie” stanno a cuore anche a voi, vi chiedo di aggiungere il vostro “like” al mio”.

C’è tempo fino al 30 novembre 2018 per votare. Ai cittadini, ai viaggiatori che attraversano la Riviera e godono del suo patrimonio,
agli amanti della Riviera del Brenta e delle sue bellezze storiche, a coloro che credono che la cultura e le tradizioni vadano alimentate attraverso azioni di rigenerazione, a chi vuole preservare il patrimonio storico come patrimonio di tutti, chiediamo di votare.

Ecco il link:  https://www.fondoambiente.it/luoghi/antiche-scuderie-ex-macello

“Un cambio di rotta da parte di questa Amministrazione c’è stato, ma non è sufficiente – continua Vazzoler – dopo un anno dalla mia richiesta in Consiglio comunale, altre sollecitazioni e interrogazioni in Consiglio comunale, finalmente la Giunta di Dolo ha dato mandato ai Lavori Pubblici di coprire le scritte vandaliche esterne che imbrattavano i muri. Il luogo soffre però ancora: le colonne necessitano di manutenzione, le erbacce sono da rimuovere, le
piante da manutentare, la muffa da eliminare, la decadenza e l’abbandono da sostituire con la frequentazione e la cura costante.
Resta ancora un luogo vuoto e un contenitore privo di contenuti, nonostante la nascita dello “Spazio Back-Up” voluto dall’Amministrazione comunale, che mi domando che futuro abbia.
Votate e proteggiamo assieme il nostro patrimonio”.

Sara Zanferrari