Dolo ricorda Cesare Musatti a 120 anni dalla nascita con un importante convegno

DOLO. Nel 120° anniversario della sua nascita, Dolo ricorda Cesare Musatti , illustre suo cittadino considerato il padre della Psicoanalisi italiana, con un evento da non perdere giovedì  16 novembre alle 20.30 al Cinema Italia.

Era il 1897 quando Cesare Lodovico  Musatti, di origine ebrea, scienziato e uomo di grande cultura, nacque nella casa di Riviera Martiri della Libertà, nella località dolese a lui dedicata, ma dovette affrontare l’allontanamento forzato a causa delle leggi razziali dalla cattedra di psicologia dell’Università di Padova, nella quale aveva sostituito il suo maestro Vittorio Benussi.

“A 120 anni dalla sua nascita –spiega il Sindaco di Dolo Alberto Polo- vogliamo ricordare l’illustre concittadino attraverso una rilettura del suo percorso umano, culturale e scientifico, mettendo in luce quei valori e principi etici propri al nostro territorio, che hanno connotato l’educazione e orientato l’esistenza del noto scienziato”.

L’incontro con i massimi esperti del pensiero musattiano in programma al cinema Italia è il frutto di un tavolo di lavoro guidato dal Vicesindaco Gianluigi Naletto, al quale ha partecipato il Dipartimento di Psicologia Generale dell’Università degli Studi di Padova, il Centro Veneto di Psicoanalisi, l’Ordine degli Psicologi del Veneto e gli studenti del Liceo Galileo Galilei insieme ai loro docenti.

“Una iniziativa –sottolinea il Sindaco Polo- di alto e qualificato profilo scientifico, che ha il merito di rivolgersi soprattutto alle giovani generazioni e a tutti coloro che ancora non conoscono la figura e l’impegno di Cesare Musatti”.

A parlarne ci saranno i professori della Facoltà di Psicologia patavina Giulio Vidotto, Direttore del Dipartimento di Psicologia, Assaad Marhaba, primo collaboratore e amico personale del celebre Professore d’origine dolese, Massimo Grassi e Andrea Bobbio tra i più affermati studiosi di Cesare Musatti.  Dopo una prima parte di natura storica con emozionanti ed esclusive testimonianze sulla ricca e feconda vita del Musatti, il Presidente del Centro Veneto di Psicoanalisi Patrizia Paiola, assieme ai colleghi psicoanalisti Alberto Schön e Andrea Braun, condurranno il pubblico a scoprire l’attualità del  Musatti nel leggere ed interpretare alcune criticità del vivere quotidiano.

Oltre alla partecipazione e al confronto di numerosi studenti, è previsto anche l’intervento di  Alessandro De Carlo, Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Veneto.

 

Sara Zanferrari