L’informazione come forza di un paese

Un paese senza informazione libera cade nella dittatura.

I paesi e le piccole città sono la forza del Veneto, ne costituiscono l’ossatura sociale e imprenditoriale, sono il cuore del sistema. Lo stesso “modello veneto” è cresciuto in provincia non nelle grandi città, è maturato dove non c’erano le enormi industrie, le grandi concentrazioni operaie.
È qui che si è avvenuta la sintesi perfetta tra arretratezza e innovazione. Qui si è compiuto il processo equilibrato di industrializzazione capace di assorbire senza traumi le contraddizioni e le tensioni sociali.
Piccola città e grande campagna hanno creato il Veneto di oggi, un territorio  che amerebbe governarsi di più con le sue forze, che crede molto più ai sindaci che ai ministri, che affina in continuazione il fai-da-te. Un territorio che modula ogni autonomia costituzionalmente possibile.
E’ a questo cuore del sistema veneto che si rivolge questa nuova modernissima voce d’informazione. Punta sull’importanza del territorio, sulla voglia di essere informati soprattutto delle piccole indispensabili cose relative ai servizi. Punta sulla curiosità. È  un territorio che merita di essere esplorato, conosciuto a fondo, capito, riferito. Non c’è niente di più ricco in Italia di un territorio straordinario nel quale ci sono montagne e mari, laghi e valli, fiumi e pianure, colline gonfie di vigneti, città murate e, insieme, la città più incredibile del mondo.
L’informazione serve, aiuta, completa. È il sistema che innerva il territorio, lo mette al corrente, lo rende autonomo. Un cittadino informato ha più armi, ha una coscienza maggiore dei diritti e dei doveri, una consapevolezza migliore dell’ambiente nel quale vive. Troverà in queste pagine tutto quello che gli occorre per vivere pienamente il suo territorio, anche nelle piccole cose, nella pienezza dei servizi, nella completezza di una terra fortunata anche nella crisi. Un territorio nel quale la storia è passata e ha lasciato una traccia profonda. Siamo tra ville che riportano allo splendore della Serenissima e piccole ma grandi aziende che restituiscono l’attualità di un’imprenditoria all’avanguardia e coraggiosa. Tra fiumi e canali che bagnano un’agricoltura avanzata e attraversano abitati nei quali il tempo non si è mai fermato. Sapere serve per sentirsi parte attiva di questa realtà.

Edoardo Pittalis

edoardo-pittalis