Mattia Veggo direttore del primo concerto nazionale Cori Manos Blancos di Pistoia

Enorme soddisfazione per la comunità di Campolongo Maggiore per la direzione del primo concerto nazionale “Cori Manos Blancas” che si terrà il prossimo 25 giugno a Pistoia nella Cattedrale di San Zeno, di Mattia Veggo, giovane concittadino, cresciuto all’interno dell’orchestra giovanile “Diego Valeri”. Il comune di Campolongo si conferma territorio ricco di giovani talenti e promesse. Il primo concerto nazionale di cori ‘Manos Blancas’ del sistema Abreu in Italia sarà eseguito dall’Orchestra Sinopoli & Coro Mani Bianche del Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili in Italia Onlus con la partecipazione del Coro Sarzanae Concentus Coro Scuola di Musica di Sesto Fiorentino Schola Cantorum Francesco Landini diretto da Mattia Veggo.

Oltre 100 bambini con diverse abilità saranno i protagonisti del Primo Concerto Nazionale del Coro Mani Bianche, in occasione di Pistoia-Capitale della Cultura 2017.
Un’iniziativa musicale, e sociale, che ha lo scopo di unire bambini e ragazzi attraverso il linguaggio universale della musica e vuole essere espressione di condivisione in nome della legalità, uguaglianza e inclusione.

Il concerto sarà eseguito dai Nuclei Cori Mani Bianche, provenienti da diverse città italiane, insieme con cinquanta ragazzi dell’Orchestra Nazionale Giuseppe Sinopoli del Sistema Abreu in Italia e più di settantacinque cantanti del Coro Sarzanae Concentus, Coro Scuola di Musica di Sesto Fiorentino e il Coro Schola Cantorum Francesco Landini della Scuola di Musica di Fiesole. Il concerto sarà diretto dal giovane Mattia Veggo, cresciuto nell’importante esperienza sociale del Nucleo di Campolongo Maggiore.
Il Sistema Orchestre e Cori giovanili e infantili in Italia Onlus, ispirato dalla grandiosa opera sociale del Maestro José Antonio Abreu in Venezuela, sta portando avanti da alcuni anni l’impegno in favore delle nuove generazioni nel campo dell’educazione e formazione musicale, prevalentemente in contesti di maggiore difficoltà.

Lino Perini