Premio Rizzarda: nell’edizione 2017 ancora sul podio Giampaolo Maniero

Dopo il primo posto del 2016, il Maestro in arte fabbrile di Campolongo conquista quest'anno la seconda posizione.

Il Maestro in arte fabbrile Giampaolo Maniero, dopo il primo posto nell’edizione 2016, quest’anno si aggiudica la seconda posizione della 31ª “Mostra dell’artigianato artistico e tradizionale Città di Feltre”, nel concorso di forgiatura in memoria di Carlo Rizzarda, noto maestro del ferro battuto.
Giampaolo Maniero è un artigiano di Campolongo Maggiore che si è fatto notare nel panorama internazionale per le sue abilità nel modellare il ferro, ed ha vinto nel 2016 con l’opera “L’Etolile”, ferro battuto, damascato con base in marmo.
In questa edizione il tema del concorso era “Il Volo” e Maniero (nella foto al momento della premiazione) nella sua opera ha immaginato dunque una ballerina colta nello slancio sinuoso dell’impegnativo passo di danza. Il tema, caro ad Edgar Degas e presente nella collezione Rizzarda nel bronzetto di Romolo Del Bo, è trattato con grazia, levità, uno stile personale inconfondibile e con attenzione ai particolari: dalle minuziosa resa delle dita rese al basamento damascato. Il metallo è lavorato con martellate precise, piacevoli al tatto, in piena sintonia con lo stile di Carlo Rizzarda.
A complimentarsi con l’artista, in nome dell’amministrazione comunale di Campolongo Maggiore, l’Assessore alla Cultura Mattia Gastaldi. “Mi congratulo di cuore con il nostro concittadino Giampaolo Maniero. Nei mesi scorsi ho avuto modo di incontrarmi con lui varie volte nella sua officina: ha realizzato e donato infatti alla famiglia Sanavia, e lo ringrazio, in occasione dell’inaugurazione della piazza a Leone Sanavia, una sua scultura, realizzata per l’occasione. Ho potuto constatare con quale passione Giampaolo svolga il suo lavoro, con molta umiltà, dedizione e precisione. Dobbiamo essere orgogliosi dei nostri artisti locali.”

L.P.