‘Voci insieme, la musica che unisce’: gemellaggio italo-francese a Pianiga

PIANIGA. La musica è arte, comunicazione, passione, passatempo, e mille altre cose ancora, a seconda di chi l’ascolta, chi la fa, chi la vive. Il prossimo fine settimana a Pianiga la musica sarà unione.

Il coro femminile ‘Allegra Primavera’, diretto dal maestro Roberto Artusi, infatti ospiterà la corale francese ‘Li cantaire dou souleu’ per un weekend dove la musica farà da filo conduttore e regalerà sicuramente molte emozioni.

Le corali si esibiranno nella sera di sabato 21, alle 21.00, al Teatro comunale e domenica mattina animeranno la Messa delle 10.30 presso la Chiesa Parrocchiale di San Martino Vescovo di Pianiga.

Con questo spirito di unione la serata di sabato verrà introdotta dalle due corali all’unisono che canteranno l’“Inno alla gioia” di Beethoven, l’inno europeo, a sottolineare un legame che prima di tutto è territoriale. Il brano verrà eseguito in lingua italiana con l’accompagnamento di fisarmonica e percussioni.

Seguirà un omaggio del Coro Allegra Primavera che canterà il brano “Le papillon”, ispirato alla celebre poesia di T. Charles, in lingua francese.

Il concerto continuerà portandosi nell’entroterra lagunare rievocando quelle che sono le nostre tradizioni veneziane e contadine, con i brani ‘La vendemmia dell’amore’ e ‘Gondola veneziana’, per ritornare poi ad un repertorio europeo ed internazionale con i brani ‘Waltz n.2’ di Shostakovic e ‘Highland Cathedral’, una marcia scozzese, accompagnati da fisarmonica e cornamusa.

Sarà poi il turno del coro francese che allieterà la serata con un programma vario ed internazionale: brani legati alla loro tradizione nazionale per cominciare, come ‘Le cant dou Soulèu’ e ‘Lis Estello’; poesie messe in musica come ‘J’ai pris votre éventail’, ‘Je m’en irai’ e ‘Si mes yeux si mes mains’; per poi spaziare anch’essi sul reperto classico con l’aria ‘Lascia ch’io pianga’ tratta dell’opera ‘Rinaldo’ di Handel ed un brano a sorpresa di Franz Schubert. Chiuderanno infine la loro esibizione con 2 brani moderni come ‘Oh freedom’ e il celebre ‘Halleluiah’ di Leonard Cohen.

La serata si concluderà con i due cori nuovamente insieme nel celebre brano ‘Il signore delle cime’.

La mattina successiva, domenica 22, animeranno insieme la S. Messa delle 10.30.

Sara Zanferrari