Economia e Politica

Basket bond oltre le banche

Basket bond. No, non parliamo di pallacanestro, anche se si tratta comunque di un gioco di squadra. Basket bond turismo veneto è una sorta di prestito obbligazionario ‘collettivo’ rivolto alle imprese del turismo. L’iniziativa, unica in Italia, vede impegnata la ‘squadra’ di Confcommercio-Confturismo e Fidimpresa & Turismo Veneto, e l’advisor e global coordinator Frigiolini & Partners Marchant.

“Con la crisi finanziaria internazionale, le norme sui requisiti patrimoniali per le banche si sono fatte più stringenti, così come i criteri nella valutazione del merito creditizio – spiegano i promotori dell’iniziativa – Il risultato è la stagnazione dei prestiti alle imprese, con una costante riduzione dei finanziamenti, in particolare alle Pmi. Di qui la necessità di istituire strumenti finanziari di debito alternativi al credito bancario, nati e ‘nutriti’ dalle imprese e rivolti alle imprese stesse, in grado di contribuire a ridurre il gap, oramai divenuto strutturale, tra domanda e offerta nell’accesso al credito”.

Quello dei Basket bond è un sistema che parte dall’aggregazione finanziaria tra più imprese (sono circa 50 quelle coinvolte in questa prima iniziativa, tutte situate lungo la costa veneta, e oltre 20 quelle che hanno già dato loro adesione), e il taglio unitario di ogni singolo minibond che costituirà il ‘paniere’ (basket) di questa operazione sarà compreso fra i 200mila e i 500mila euro, secondo la dimensione dell’emittente.

Basket bond: i vantaggi per le imprese

Sottoscrivendo l’operazione, gli investitori professionali riceveranno una remunerazione lorda del 2% godendo della garanzia integrale sul capitale alla scadenza. Insomma, le imprese che operano nel turismo veneto avranno la possibilità di emettere un bond, che confluirà in unico paniere che potrà essere acquistato sul mercato da investitori professionali. In questo modo, le imprese del turismo potranno accedere a finanziamenti per rilanciare la loro attività senza passare per le banche, sempre più parche nel concedere risorse. Dall’altro lato, i finanziatori riceveranno invece una remunerazione lorda del 2%. I minibond avranno la durata di 12 mesi esaranno garantiti al 100% da un pool di Confidi guidato da Fidi Impresa & Turismo Veneto, e costituiranno complessivamente un ‘paniere’ di oltre 5 milioni di euro.

Le obbligazioni emesse dalle stesse aziende saranno quindi il motore di questo sistema.

 I titoli verranno quotati nel Mot (Mercato Telematico delle Obbligazioni), avviando un circolo virtuoso di conoscenze in pubblicità per le imprese, che permetterà alle stesse di iniziare nuovi percorsi di espansione e rafforzamento.

m.b

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close