Camera di Commercio di Padova: la nuova Giunta è in sella. “Ora al lavoro, le imprese attendono risposte concrete per la competitività”

Alla Camera di Commercio di Padova tutto è pronto per un nuovo quinquennio di progetti nuovi e servizi sempre più vicini alle esigenze delle imprese del territorio.

A poco più di due settimane dall’elezione del presidente Antonio Santocono, il
Consiglio della Camera di Commercio di Padova ha completato la fase di rinnovo e nella seduta consiliare tenutasi giovedì 26 luglio scorso, ha varato la nuova Giunta dell’ente di piazza Insurrezione che passa da 9 a 8 componenti, in perfetta linea con la razionalizzazione e lo snellimento delle strutture già avviato nel precedente corso, per continuare a dare un segnale importante alle imprese del territorio padovano, ma anche al sistema istituzionale locale e nazionale.

Due donne e cinque uomini, oltre al presidente Santocono, andranno infatti a comporre la nuova squadra che avrà il compito di pianificare le strategie e i progetti più utili ed incisivi possibili per essere il più vicino possibile alle esigenze delle imprese padovane nei prossimi cinque anni.
La nuova Giunta è così composta: Antonio Santocono (Presidente, Servizi Itc), Franco
Pasqualetti (Commercio), Michele Ghiraldo (Commercio), Maria Luisa Cagnotto (Commercio), Nicoletta Andrighetti (Industria), Carlo Dall’Aglio (Artigianato), Luca Montagnin (Artigianato), Massimo Bressan (Agricoltura).

Subito dopo l’elezione, il presidente Santocono ha sottolineato come essa
sia <fortemente omogenea e altamente qualificata. Nominando due donne, oltretutto, il Consiglio camerale ha dato un importante segnale in tema di pari opportunità. Completata la squadra di governo, ora possiamo lavorare per raccogliere la sfida di questo nuovo percorso volto a intercettare le esigenze delle imprese e rispondere al meglio alle loro aspettative, focalizzando l’attenzione sui temi centrali dello sviluppo>.

Un messaggio di saluto e buon lavoro già ricco di spunti, quello del presidente alla nuova squadra: <Come ho già detto durante il mio discorso di insediamento, ribadisco la necessità di riaprire le commissioni consiliari, dando loro potere propositivo oltre che consultivo. Ritengo inoltre opportuno dare deleghe operative ai componenti della Giunta, in modo tale da condividere le tante responsabilità cui sarà chiamato l’organo appena insediato>.

Michel Angelo