Case e tariffe: Padova tra le città più care del Nordest

Casa mia quanto mi costi! Sono sempre più elevati i costi per il mantenimento della propria abitazione, che subiscono un incremento pari a +0,65% anche in questi primi mesi del 2018. A dirlo è un’indagine dell’Osservatorio Nazionale di Federconsumatori che, come ogni anno, ha monitorato le spese per la casa e i costi ad essa connessi, confermando come quello abitativo rappresenti uno dei problemi principali degli italiani. Tra le città dello Stivale dove la media di spesa è più elevata c’è anche Padova, che risulta tra le realtà del Nordest più care in quest’ambito.

I costi relativi al mantenimento di un appartamento-tipo, pari a 90 metri quadrati in una zona semicentrale di una grande area metropolitana, nel 2018 risultano pari a: 1.701,41 euro al mese per un appartamento in affitto (+0,5% al mese rispetto al 2017); 1.118,80 euro al mese per un appartamento di proprietà (+0,8% al mese rispetto al 2017). Sebbene i costi di acquisto ed affitto delle abitazioni siano in calo, non si può dire la stessa cosa delle spese per il mantenimento, che al contrario continuano a lievitare principalmente a causa della crescita delle spese relative all’energia elettrica, al servizio idrico e alla telefonia. Non migliora molto nemmeno la situazione relativa al numero di mensilità necessarie per l’acquisto di un appartamento-tipo preso in considerazione, che nel 2018 risulta pari a circa 17,5 annualità di stipendio, nonostante la timida crescita del reddito.

La casa si conferma insomma una delle principali voci di spesa a cui i cittadini devono far fronte in questi anni difficili per quanto riguarda il potere di acquisto delle famiglie e, in particolar modo, dei giovani. Un problema reso ancor più grave dalla situazione di crisi vissuta dalle famiglie alle prese con le difficoltà legate al mantenimento del posto di lavoro e, come logica conseguenza, ad un reddito che non aumenta a sufficienza per far fronte all’incremento delle tariffe.

Michel Angelo