Lafert acquisita dai giapponesi

Tokyo/San Donà. Sumitomo Heavy Industries Ltd., primaria realtà giapponese quotata alla Borsa di Tokyo che nel 2017 ha generato ricavi per oltre 6 miliardi di euro e che impiega 20.000 persone nel mondo, ha annunciato l’acquisizione del Gruppo Lafert. L’azienda sandonatese leader in Europa nella progettazione e produzione di motori elettrici e azionamenti customizzati per l’impiego industriale passa agli imprenditori del Sol Levante. Lafert ha chiuso il 2017 con un fatturato di 150 milioni, in crescita di oltre il 9% sul 2016, e con un Ebitda margin superiore al 10%; il fatturato del primo trimestre 2018 si è chiuso in crescita di un ulteriore 17% sul primo trimestre 2017.

Il valore dell’operazione, che sarà perfezionata dopo le verifiche di legge e il parere positivo dell’Antitrust, è pari a quasi 173 milioni di euro per l’Equity Value. In seguito all’acquisizione, Lafert farà parte della Divisione Power Transmission and Control di Sumitomo Heavy Industries, conosciuta con il brand Sumitomo Drive Technologies, leader di mercato in Giappone. Nel 2017 la Divisione PTC ha chiuso l’esercizio con un fatturato di quasi un miliardo di euro e un margine operativo superiore al 10%.

L’attuale top management continuerà dunque a lavorare con l’azienda per proseguire il percorso di crescita del Gruppo Lafert e assicurare la miglior integrazione possibile. Tutte le sedi e il personale di Lafert in Italia e all’estero verranno mantenuti e valorizzati, grazie ad una forte strategia di sviluppo.

L’acquisizione di Lafert rientra nella strategia di espansione di Sumitomo Heavy Industries nell’industria dei motori elettrici e dell’elettrificazione delle macchine industriali. Lafert sarà il Competence Centre mondiale per la ricerca e lo sviluppo di tutti i motori sotto l’insegna Sumitomo Drive Technologies, e punto di riferimento per lo sviluppo futuro dei mercati.

Lafert condurrà a livello globale Sales, Marketing, R&D e Engineering per i motori realizzati nei propri stabilimenti produttivi in Italia, Slovenia e Cina.

I consistenti mezzi finanziari di Sumitomo Heavy Industries assicureranno il percorso così di crescita di Lafert, per consolidare il posizionamento di leader mondiale nel settore dei motori elettrici. Sia Sumitomo Heavy Industries che Lafert beneficeranno reciprocamente dell’accesso a nuovi mercati.

Giovanni Cagnassi