Addio ad Orlando Rigato, sindaco Dc dal 1993 al 1995

SPINEA. E’ scomparso domenica, all’età di 75 anni, Orlando Rigato, sindaco di Spinea
dal 1993 al 1995.

Rigato era molto conosciuto e il suo impegno in politica, nel sociale e nella
professione è stato forte e svolto con grande intensità. Leader della Democrazia
Cristiana locale, è stato il segretario che ha riportato la Dc al governo di Spinea in
una coalizione con il Psi. Era il 1990 e Rigato svolse, dapprima il ruolo di vicesindaco
e successivamente (dal 1993 al 1995) quello di sindaco. E’ stato anche componente
del Consiglio di amministrazione di Acm, confluita poi in Veritas.

Oltre alla politica, Orlando Rigato ha avuto un ruolo di primo piano nella vita sociale
di Spinea e non solo. Tra gli anni ’80 e ’90 è stato, infatti, direttore della Service
coop, braccio operativo di Confcooperative Venezia, tra i soci fondatori del Centro
studi Bachelet e fondatore delle società di atletica leggera Libertas Spinea e Libertas
Comir Venezia.

E’ stato consulente e progettista, con il suo studio professionale, della parrocchia di
Santa Maria Bertilla, in particolare con il parroco don Marco Scattolon, che gli è
rimasto vicino fino all’ultimo. Con don Marco ha seguito e progettato diversi lavori
tra cui il nuovo Centro vacanze di Pian di Coltura a Lentiai, l’oratorio con i campetti
da basket ed il parcheggio dietro alla Chiesa, la cappellina dove vengono celebrate le
S.Messe nei giorni feriali ed i vari lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria
delle opere parrocchiali.

Dopo la sua esperienza amministrativa a Spinea, è stato il “mentore” di Claudio
Tessari, candidandolo a sindaco con le liste civiche e portandolo al successo. “ E’ un
momento di grande dolore per me e per tutta la comunità – ricorda l’ex-sindaco
Tessari – Spinea perde un uomo di valore, una persona che poteva dare ancora
molto con la sua esperienza, la sua competenza, la sua passione e la sua sensibilità
d’animo”.

Condoglianze e vicinanza a nome della città, sono state espresse alla famiglia anche
dal sindaco Silvano Checchin.

Lascia la moglie Daniela ed il fratello Ottorino che in passato ha svolto il ruolo di
assessore all’Urbanistica nella giunta Tonon dal 1995 al 1999. I funerali si svolgeranno venerdì 25 agosto, alle ore 10,30, nella chiesa di Santa Maria Bertilla.