Inclusione sociale: 5 posti a disposizione

PIANIGA. Il 22 agosto scade il termine per la presentazione delle domande in Comune di Pianiga al bando della Regione Veneto per l’inserimento temporaneo lavorativo di disoccupati privi di tutele.

L’azione è realizzata dal settore Servizi Sociali in collaborazione con la Cooperativa Sociale CoGeS e il Consorzio Insieme Soc. Coop. Soc. quali partner di rete e operativi. L’iniziativa consentirà di impiegare complessivamente 5 persone attraverso un percorso di orientamento e accompagnamento al lavoro per un’esperienza di lavoro di pubblica utilità attraverso un contratto subordinato a tempo determinato della durata di 6 mesi per 20 ore settimanali. Sono previste delle indennità di partecipazione per le attività di orientamento e accompagnamento al lavoro del valore orario di € 6,00 orarie fino ad un massimo di € 108,00 a partecipante. Il compenso corrisposto potrà variare a seconda della mansione e gli importi saranno definiti in fase di sottoscrizione dei contratti.

Le attività di lavoro di pubblica utilità interesseranno ‘servizi di interesse generale e rivolti alla collettività’, da svolgersi nell’ambito del territorio comunale, e i candidati potranno esprimere la preferenza fra i 5 percorsi proposti: A – Addetto all’attraversamento pedonale davanti alle scuole primarie del territorio; B – Vigilanza e pulizia dei parchi pubblici; C – Servizio accompagnamento scuolabus; D – Trasporto sociale; E – Apertura e vigilanza teatro.

Sono esclusi dall’iniziativa i giovani di età fino ai 29 anni compiuti, in relazione al fatto che la Regione Veneto ha in atto una specifica iniziativa a loro dedicata (Garanzia Giovani).

Commenta il Vicesindaco e Assessore ai Servizi Sociali, Federico Calzavara: “Ritorna dopo un anno di sospensione il finanziamento regionale al progetto lavori di pubblica utilità, che il nostro Comune ha attivato fra i primi del territorio. Lo scorso anno ci eravamo attivati ugualmente pur senza il finanziamento regionale, in modo da portare avanti la nostra politica di promozione di assistenza, e non assistenzialismo, aiutando le persone in difficoltà che possono impegnarsi a favore della comunità. Quest’anno approfittiamo del finanziamento per implementare il sostegno, aggiungendo questo progetto ai molti altri che i Servizi Sociali portano avanti nel nostro territorio.”

Il Sindaco, Massimo Calzavara, ringrazia “la Regione per questa opportunità e questo finanziamento” – sottolineando – che la selezione avverrà in tempi molto stretti essenzialmente perché gli stessi sono legati all’inizio dell’anno scolastico che sarà il 13 settembre”.

Sara Zanferrari