Mennea Day, tutti in pista oggi a Bassano

Un brivido lungo 200 metri, l’emozione di una volata irripetibile. Oggi sarà di nuovo Mennea Day. A oltre quattro anni dalla sua scomparsa, l’Italia torna a celebrare uno dei campioni più amati, la Freccia del Sud, l’oro olimpico di Mosca 1980. Nel 38esimo anniversario del sensazionale record del mondo dei 200 metri – quel 19”72 corso il 12 settembre 1979 a Città del Messico capace di resistere per ben 17 anni – le piste di tutta Italia torneranno ad animarsi in onore di Pietro Mennea. Tutti  potranno correre i 200 metri, manifestando così, con la propria presenza, l’adesione a quei valori sportivi che l’azzurro seppe legare in modo inscindibile al proprio nome: l’integrità e la dedizione, il rispetto di se stesso e degli avversari.

In Veneto l’appuntamento è in pista a Bassano del Grappa (Vicenza), a partire dalle 18.30, per una manifestazione organizzata dal Gruppo Atletico Bassano in collaborazione con il Comitato regionale e il Comitato provinciale della Fidal. La serata sarà incentrata su gare di 200 metri, aperte agli atleti di tutte le categorie: dagli esordienti ai master, passando per il settore assoluto. Come da tradizione, però, il Mennea Day sarà aperto anche ai non tesserati: 200 metri per tutti, nel segno dell’immenso Pietro.

Verranno premiati l’atleta più giovane e l’atleta più anziano. Per ogni iscrizione è previsto il versamento di 2 euro che saranno devoluti alla Fondazione Pietro Mennea Onlus. Di contorno, cinque gare per il settore assoluto: 800, lungo, alto e giavellotto maschile e 800 femminili. Ritrovo alle 17.30, prima volata alle 18.30.

Giancarlo Noviello