Successo senza precedenti per la notte Blu di Scorzè

Caldo di giorno, mite di sera e Scorzè fa il pieno nella Notte Blu. Clima ideale per vivere la città a piedi, sotto le stelle, tra musica, balli e specialità enogastronomiche: ne approfittano più di 15 mila che affollano la strade del centro, per una sera chiuse al traffico, facendo dell’edizione 2017 una delle più riuscite. Ne è convinto in particolare il delegato di Confcommercio del Miranese a Scorzè, Maurizio Sabadin, che afferma: «È la Notte Blu più affollata di sempre, siamo riusciti a migliorare le presenze degli anni scorsi e posso dire senza ombra di dubbio che negli anni c’è stata un’escalation, con quella di ieri che finora ha battuto tutti i record. Un grosso ringraziamento per questo va a tutte le attività che hanno partecipato, al Comune e all’assessore al commercio Claudio Codato in particolare, oltre all’intero staff comunale. Siamo in crescita, le attività hanno potuto fare esperienza e notiamo come ogni anno riusciamo ad organizzarci sempre meglio».

Bilancio positivo soprattutto per il percorso enogastronomico in 12 tappe proposte dai locali e dai ristoratori locali, la maggior parte delle quali affollate dalle prime ore della festa fino a tardi. Come sempre indicativi i dati elaborati da Confcommercio del Miranese sulle frequentazioni in centro, ricavate da un questionario realizzato durante la serata su un campione di visitatori intervistati. È emerso che solo la metà delle presenze proveniva da Scorzè, con l’altro 50% in arrivo invece da fuori comune, a conferma, ancora una volta, dell’attrattiva delle Notti nel Miranese ben oltre i confini comunali.

«In questo modo le Notti si confermano uno straordinario veicolo di promozione del centro e delle sue attività», afferma il direttore di Confcommercio del Miranese, Tiziana Molinari, «in aggiunta al fatto che ogni notte è unica nel suo genere, con occasioni di intrattenimento sempre diverse e differenti dagli altri paesi. A Scorzè, per esempio, abbiamo avuto in azione un gruppo di parrucchieri, che hanno caratterizzato un angolo di centro in maniera esclusiva rispetto alle altri Notti. Significa che in ogni Notte, in ogni centro dov’è organizzata, viene realizzata una proposta diversa da tutte le altre, con occasioni diverse di intrattenimento ad ogni puntata».

Una macchina che non si ferma e prosegue in vista del prossimo appuntamento: sabato prossimo con la Notte Oro di Olmo, seguito il 1 luglio dalla Notte Gialla di Spinea e l’8 luglio da quella Rosa di Noale.

A.C.M.