Un novembre di emozioni a cura di Zed

Un novembre da non perdere

Medici con l’Africa Cuamm, sabato 5 novembre 2016, ore 11:00 presso Gran Teatro Geox – Padova (ingresso gratuito)

Il prossimo 5 novembre, al Gran Teatro Geox, dalle 11 alle 12.30, si terrà il meeting annuale di Medici con l’Africa Cuamm, un momento speciale per dare conto, dopo cinque anni di attività, dei risultati finali del programma “Prima le mamme e i bambini”, lanciato nel 2010, in occasione dei 60 anni del Cuamm, alla presenza del presidente Giorgio Napolitano.
Quest’anno, la chiusura del grande intervento e il rilancio sulla progettualità futura, vedranno la partecipazione straordinaria del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per la prima volta a Padova, e del Segretario di Stato del Vaticano, Card. Pietro Parolin.
L’obiettivo del progetto era di garantire il parto sicuro a 125.000 mamme in quattro ospedali in Angola, Etiopia, Tanzania e Uganda e di assistere quindi altrettanti neonati, prima e dopo la nascita. Quattro Fondazioni bancarie (Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cariplo, Fondazione Cariverona e Compagnia di san Paolo) hanno raccolto per prime la sfida, seguite poi da tante istituzioni, gruppi e persone comuni, che hanno creduto fortemente nel progetto.
Il 5 novembre non sarà dunque solo l’occasione per il consuntivo del progetto, ma anche per il rilancio: verrà presentato un nuovo programma che si estenderà a tutti e sette i paesi di intervento di Medici con l’Africa Cuamm, con al centro sempre le mamme e i bambini e il momento del parto, a cui si aggiungerà un’attenzione speciale al tema della nutrizione nei primi 1000 giorni di vita del bambino. Si stima che in Africa, 1 bambino su 3, con meno di 5 anni di età, sia malnutrito e così 1 donna incinta ogni 3. La malnutrizione contribuisce a quasi il 50% delle morti di bambini.
L’evento sarà condotto da Piero Badaloni e molti gli ospiti che si alterneranno sul palco, dal Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione italiana, Paolo Gentiloni, al prof. Romano Prodi a Mario Calabresi, direttore di Repubblica e per un giorno intervistatore d’eccezione.
L’evento sarà trasmesso in diretta nazionale su TV2000.
L’evento è realizzato con il patrocinio e il contributo del Comune di Padova.

Virginia Raffaele in Performance, venerdì 11 novembre 2016, ore 21:30 presso Gran Teatro Geox –Padova
Per la prima volta, Virginia Raffaele porta nei teatri le sue maschere più popolari: Ornella Vanoni, Belen Rodriguez, il Ministro Boschi, la criminologa Bruzzone e tante altre ancora. Donne molto diverse tra loro, che tra arte, spettacolo, potere e politica sintetizzano alcune delle ossessioni ricorrenti della società contemporanea: la vanità, la scaltrezza, la voglia di affermazione e, forse, la scarsa coscienza di sé. Il tutto raccontato attraverso la lente deformante e irriverente dell’ironia e della satira, tipici elementi che compongono lo stile di Virginia Raffaele.
I personaggi monologano e dialogano tra loro, anche grazie alle proiezioni video, in un gioco di specchi e di rimandi. Qua e là, tra le maschere, in scena appare anche Virginia stessa, che interagisce con le sue creature, come una sorta di narratore involontario che poeticamente svela il suo “essere – o non essere”. La musica in scena fa da punteggiatura allo spettacolo, accompagnando i personaggi nelle loro performance, sottolineandone i movimenti, enfatizzandone le manie; conferendo alla spettacolo un ritmo forsennato nel cui vortice i personaggi, Virginia e le varie chiavi di lettura si confondono creando una nuova realtà, a volte folle a volte melanconica: quella dello spettacolo stesso.

Massimo Ranieri in Concerto, sabato 12 novembre 2016, ore 21:30, presso Gran Teatro Geox – Padova
Sogno e son Desto è un titolo giocoso e provocatorio, un inno alla vita, all’amore e alla speranza.Torna in una nuova edizione dopo il grande successo delle prime serate su Raiuno, lo spettacolo di Massimo Ranieri, ideato e scritto con Gualtiero Peirce. Continua così il viaggio affettuoso, spettacolare e sorridente attraverso grandi canzoni, racconti particolari e colpi di teatro. I protagonisti, ancora una volta, non saranno i vincitori o le imprese degli eroi, ma i sognatori e la vita di tutti noi.Nel duplice ruolo di attore e cantante, Ranieri porterà in scena il teatro umoristico e le piú celebri canzoni napoletane. E naturalmente non mancheranno, accanto ai suoi successi, novità musicali e sorprese teatrali, proposte con la formula che nelle precedenti edizioni ha già conquistato le platee di tutta Italia. Orchestra formata da : Max Rosati (chitarra), Andrea Pistilli (chitarra), Flavio Mazzocchi (pianoforte), Pierpaolo Ranieri (basso), Luca Trolli (batteria), Donato Sensini (fiati), Stefano Indino (fisarmonica), Alessandro Golini (violino).

a cura di Andrea Benesso

logo_zed_black  prt-zed-645x372