Politica

Nasce il movimento Patto per l’Autonomia – Veneto

É stato presentato venerdì 15 febbraio un nuovo movimento politico: Patto per l’Autonomia – Veneto. Il nome del movimento non lascia spazio a dubbi. Ne hanno parlato in una conferenza stampa Leopoldo Bottero, direttivo, Luca Azzano Cantarutti Presidente e Roberto Agirmo Vice Presidente.

Si tratta di un modo per affermare con chiarezza quello che i veneti hanno già affermato attraverso il referendum. Ma l’autonomia è stata molto frenata dall’attuale Governo. Da qui l’esigenza di ribadire quello che è a tutti gli effetti una prerogativa delle regioni contenuta nella Costituzione Italiana.

Cosa vuole ottenere il Patto per l’Autonomia – Veneto

Gli obbiettivi principali del movimento contenuti nel comunicato stampa sono:

– l’inserimento al lavoro per i giovani veneti, affinché non siano più costretti ad emigrare;

– l’adeguamento della sanità veneta a standard che ormai fatica a mantenere, a forza di tagli e di discutibili “razionalizzazioni”;

– il completamento delle infrastrutture (senza ulteriore consumo del suolo) e l’ammodernamento di quelle esistenti;

– il sostegno alle imprese venete, comprese quelle impegnate all’estero, anche attraverso la stipulazione di accordi con Stati e Regioni estere, come previsto dall’art. 117, comma IX, della Costituzione;

– l’istituzione di Agenzie regionali che forniscano quei servizi che lo Stato italiano non fornisce o fornisce in modo inadeguato alle esigenze delle famiglie e delle imprese venete.

 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close