Politica

Pellicani contro Brugnaro sulla tassa di sbarco

«Brugnaro non ha ancora informato il consiglio comunale»

L’OPPOSIZIONE

VENEZIA In Parlamento aveva presentato un emendamento, accolto dal Governo, per chiedere sulla tassa di sbarco «un tavolo tecnico istituzionale allargato alle forze economiche e sociali della città di Venezia e delle isole minori della laguna». E Nicola Pellicani, deputato Pd e consigliere comunale, ha presentato una mozione in consiglio comunale, facendo seguito a quanto già manifestato in un intervento congiunto con la capogruppo Monica Sambo, con il consigliere Emanuele Rosteghin e i consiglieri della Lista Casson.

La critica

«I giorni passano – attacca Pellicani – ma il sindaco non ha ancora coinvolto il consiglio comunale e la città per aprire un confronto sul regolamento applicativo dell’imposta. Ovvero la destinazione delle risorse, le esenzioni, ma soprattutto sul dibattito per il governo dei flussi turistici per giungere a una regolamentazione che tuteli i residenti e che punti a una sostenibilità degli accessi».

 

Le conclusioni
«La tassa di sbarco – prosegue Pellicani – non può diventare una mera gabella. Il Pd e la Lista Casson hanno già sollecitato la convocazione delle commissioni competenti, senza però ottenere alcuna risposta. Dopo che è stato accolto il mio ordine del giorno che impegna il governo a promuovere un tavolo tecnico-istituzionale allargato alle forze economiche e sociali della città per la definizione del regolamento, è stata depositata in Consiglio Comunale una mozione per sollecitare il sindaco ad agire in questa direzione. Il tempo stringe, il tema non è un affare privato di Brugnaro, ma riguarda l’intera città».

A.M.U.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close