Politica

PROGRAMMA ELETTORALE DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE CADONEGHE – ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2019

SPAZIO ELETTORALE. RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO CON PIACERE IL PROGRAMMA ELETTORALE DI NICOLA LONGO CANDIDATO SINDACO PER CADONEGHE. CHI VOLESSE VEDERE PUBBLICATO IL SUO PROGRAMMA PUO’ MANDARLO IN FORMATO WORD O JPG A direttore@ilsestantenews.it

PREMESSA

Il Movimento 5 Stelle presenta ai cittadini la sua proposta per le elezioni amministrative, costruita assieme ai cittadini ed alle Associazioni che abbiamo incontrato, vicina alle persone, basata sulle idee e non sulle ideologie.

La nostra proposta trae origine e forza dai nostri concittadini come pure dalle cinque stelle che ci contraddistinguono:

  • acqua – è una necessità primaria, vogliamo che sia pulita e pubblica;
  • ambiente – va rispettato e curato;
  • mobilità – deve essere vicina alle esigenze e rispettare l’ambiente;
  • connettività – indispensabile per informarsi e partecipare alla vita pubblica;
  • sviluppo – vogliamo aiutare chi cerca un lavoro e migliorare la microeconomia.

Il nostro programma ha come fondamento l’ascolto delle esigenze ed il rispetto della volontà dei cittadini, che riteniamo essere alla base di una vera democrazia.

TRASPORTI E MOBILITÀ

La mobilità interna al Comune e quella verso altre direzioni sono importanti per tanti motivi: possono essere agevoli ed efficienti, possono avere rispetto per l’ambiente, possono aiutarci a fare un po’ di esercizio fisico. Per questo motivo il nostro progetto su trasporti e mobilità è ambizioso ed articolato:

  • revisione dei percorsi degli autobus con creazione di una linea circolare (in futuro anche con minibus elettrici) che colleghi il capolinea del tram di Pontevigodarzere a tutti i quartieri del Comune ed alla zona industriale, con il prolungamento alla stazione ferroviaria di Busa di Vigonza ed al capolinea del bus a Ponte di Brenta;
  • promozione di accordi con le Aziende che gestiscono i trasporti urbani ed extraurbani per ottenere un biglietto unico (con costo uguale e con acquisto online) che consenta di raggiungere Padova utilizzando tutti i mezzi disponibili;
  • estensione del servizio di “Night bus” a Cadoneghe;
  • creazione di piazzole destinate al bike-sharing (condivisione di biciclette) ed electric-bike-sharing da collegare al servizio del Comune di Padova;
  • creazione di piazzole destinate al car-sharing (condivisione di automobili) ed electric-car-sharing da collegare al servizio del Comune di Padova;
  • incentivazione del car-pooling (condivisione del mezzo di trasporto);
  • impegno per la costruzione, in collaborazione con gli altri enti coinvolti, di un nuovo ponte ciclo-pedonale sul Muson che collegherà Cadoneghe con la stazione ferroviaria di Vigodarzere;
  • progettazione di una nuova viabilità stradale (con percorsi dedicati ai mezzi pubblici ed alle bici) che colleghi Cadoneghe alla rotonda del Plebiscito;
  • potenziamento della Nuova S.S. del Santo con raddoppio delle corsie a monte del territorio comunale e con uno studio di fattibilità per il miglioramento degli accessi;
  • completamento dell’allargamento della S.P. Via Marconi;
  • potenziamento della passerella tra Cadoneghe e Torre con corsie ciclabili e pedonali;
  • proposta di una zona a traffico limitato, sorvegliata da telecamere intelligenti, che includa Via Chiesa, Via Sauro e Via Cavalieri di Vittorio Veneto;
  • miglioramento, estensione e completamento delle piste ciclabili nel rispetto delle caratteristiche del territorio;
  • creazione di uno strumento interattivo che permetta alla cittadinanza di fare segnalazioni e proposte di miglioramento riguardanti viabilità e trasporti.

ECOLOGIA, AMBIENTE E TERRITORIO

Il territorio in cui viviamo è un patrimonio che dobbiamo proteggere e tutelare. A tal fine prevediamo di attuare quanto segue:

  • salvaguardia del territorio non urbanizzato tramite una considerevole riduzione del consumo del territorio, con l’unica eccezione per le opere pubbliche di alta priorità approvate dai cittadini e prive di un sito alternativo per la loro realizzazione;
  • istituzione delle compensazioni ambientali (a fronte di consumo del territorio si deve provvedere alla rinaturalizzazione di pari aree dismesse);
  • incentivazione alla rinuncia di cubatura già autorizzata dalle precedenti amministrazioni;
  • controllo costante ed azioni conseguenti per la salvaguardia del territorio dal punto di vista idrogeologico, monitoraggio dei corsi d’acqua che attraversano il territorio comunale e dei loro argini, tutela della rete scolante con vincolo delle sezioni e divieto di interramenti;
  • manutenzione periodica e preventiva delle caditoie e delle linee di scarico, anche sensibilizzando i cittadini;
  • riconsiderazione di qualsiasi progetto di cementificazione, prevedendo di consultare la cittadinanza su queste tematiche;
  • riprogettazione dell’area ex Grosoli in accordo con la proprietà e con l’obiettivo che diventi un’area innovativa con edifici passivi (che consumano meno energia di quanta ne producono);
  • installazione nel territorio comunale di colonnine di ricarica per mezzi elettrici;
  • recupero dell’ex scuola di Bragni con ristrutturazione ad alto efficientamento energetico e destinazione ad ostello per studenti, luogo di aggregazione per giovani, struttura polivalente per le associazioni ed i giovani;
  • sistematica manutenzione del patrimonio comunale, delle strade e dei marciapiedi;
  • creazione di nuovi marciapiedi dove l’assenza costituisca situazione di pericolo per i cittadini (ad esempio Via Bragni sino a Viale Maestri del Lavoro);
  • censimento degli immobili residenziali e commerciali sfitti al fine di incentivarne l’utilizzo;
  • censimento delle aree dismesse o degradate al fine di avviarne e facilitarne il recupero, anche con incentivi urbanistici e/o fiscali;
  • creazione del libretto dei fabbricati degli edifici pubblici (riporta ogni manutenzione ordinaria/straordinaria, con copertura assicurativa sui lavori effettuati);
  • completamento del relamping (conversione a led) dell’illuminazione pubblica;
  • obbligo di caratterizzazione ambientale delle aree oggetto degli interventi di edilizia o sistemazione a verde;
  • eliminazione delle barriere architettoniche in particolare per l’accesso a scuole e uffici pubblici;
  • definizione di un’ipotesi di recupero e di sviluppo dell’area ex Breda e del parco adiacente (ad es. mercato biologico a chilometro zero, struttura polivalente per le associazioni ed i giovani);
  • eventuale spostamento del mercato settimanale da Via Gramsci a Via Colombo (previo accordo con i commercianti);
  • incentivazione ai gruppi di acquisto solidale;
  • variazione delle norme tecniche di attuazione con aumento degli spazi di rispetto tra gli edifici di futura costruzione;
  • incentivazione alla bonifica dell’amianto con utilizzo di tutti i finanziamenti previsti e con stanziamenti specifici;
  • recupero delle acque piovane per il loro riutilizzo;
  • cura degli argini dei fiumi con miglioramento dei percorsi attrezzati e dei sentieri ciclo-pedonali, installazione di fontanelle e previsione di nuovi accessi;
  • creazione di una zona attrezzata per i picnic e di una spiaggia sull’argine del Brenta (previa verifica di fattibilità con il Genio civile);
  • prolungamento dell’ippovia del Brenta (Asiago – Chioggia) nel territorio comunale;
  • valorizzazione degli argini del Tergolina e del Muson;
  • miglioramento della manutenzione del verde pubblico e dei parchi con ripristino delle fontanelle;
  • bando per l’assegnazione delle aree verdi ad associazioni o cooperative che possano effettuare adeguata manutenzione;
  • adozione di aree verdi pubbliche da parte dei cittadini, anche in collaborazione con “Nonni per l’ambiente”;
  • salvaguardia delle attività agricole e conservazione del paesaggio agrario incentivando tutte le colture biologiche per i prodotti orticoli al fine di avere un Comune libero dai pesticidi;
  • continuare e migliorare il progetto degli orti comunali;
  • creazione di una mappa aggiornata e sempre disponibile per la comunità sullo stato attuale delle zone agricole, così da incentivare lo sfruttamento dei terreni agricoli ed evitare il loro degrado;
  • avvio di campagne di sensibilizzazione ed informazione sul corretto rapporto e tutela degli animali sia selvatici che domestici;
  • creazione di una rete indipendente di centraline per il controllo della qualità dell’aria.

RICICLO E RIUSO

I rifiuti che produciamo oggi sono parte dell’eredità che lasciamo a chi vivrà domani. Per tale motivo la nostra proposta mira alla loro riduzione ed all’uso di prodotti riutilizzabili o riciclabili. Nello specifico intendiamo realizzare questi interventi:

  • promozione del recupero di tutte le risorse riciclabili tramite una raccolta porta a porta ed una maggior incentivazione al compostaggio;
  • raccolta della frazione umida in sacchetti di carta;
  • attivazione della tariffazione puntuale sul rifiuto secco indifferenziato;
  • raccolta differenziata in tutti i luoghi di aggregazione, con il conferimento porta a porta e premi alle strutture più virtuose;
  • miglioramento dei controlli nelle aree di conferimento anche tramite videosorveglianza;
  • incentivazione in tutte le strutture pubbliche all’utilizzo di materiali e stoviglie riutilizzabili e plastic free;
  • incentivazione ai commercianti per la distribuzione di prodotti alla spina, l’adozione di imballaggi minimali ed eco-sostenibili, l’utilizzo di vuoti a rendere;
  • istituzione e potenziamento dei mercatini del riuso (mercatino dell’usato, scambio di libri usati, ecc.);
  • obbligo dell’utilizzo di borse multiuso e/o biodegradabili;
  • dematerializzazione dei documenti negli uffici e nelle scuole ed incentivazione alle comunicazioni digitali.

ACQUA

L’acqua è un bene prezioso, è un diritto dell’umanità, è necessaria per la vita e va dunque tutelata in ogni modo. Quello che ci proponiamo di fare in questo ambito è la promozione di una cultura di salvaguardia della risorsa idrica attraverso le seguenti azioni:

  • informazione della cittadinanza sui vari aspetti che riguardano l’acqua nel nostro territorio, sia ambientali che gestionali;
  • promozione di una campagna di informazione e di sensibilizzazione sul risparmio idrico;
  • contrasto all’uso delle acque “in bottiglia di plastica” e promozione dell’uso alimentare dell’acqua di acquedotto. In questo contesto si colloca la creazione delle “casette dell’acqua”, dalle quali ogni cittadino potrà rifornirsi di acqua filtrata ed eventualmente frizzante;
  • trasparenza nelle analisi dello stato dei corsi d’acqua e dell’acqua di acquedotto;
  • sollecitazione del rispetto dell’esito referendario per il mantenimento dell’acqua come bene pubblico.

ENERGIA

La nostra linea politica mira a coniugare sostenibilità ambientale e fabbisogno energetico riducendo le emissioni di gas serra, alzando la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili e favorendo il risparmio energetico. Il perseguimento di questi obbiettivi consentirà al nostro territorio di essere sempre meno dipendente dall’energia prodotta da combustibili fossili e sempre più autosufficiente.

Ci impegneremo affinché il fabbisogno energetico comunale venga soddisfatto prevalentemente tramite fonti rinnovabili e sostenibili, con vantaggi sotto diversi punti di vista: ambientale, economico e sanitario.

Promuoveremo la riqualificazione energetica degli edifici pubblici con l’obiettivo di portarli almeno alla classe energetica A1, anche tramite l’installazione di pannelli termici e fotovoltaici, utilizzando tutti i finanziamenti previsti a questo scopo.

Per quanto concerne il risparmio energetico la nostra politica prevede:

  • l’elaborazione di un Piano Energetico Comunale o Intercomunale per la riduzione dei consumi energetici e per l’utilizzo di fonti rinnovabili;
  • l’attuazione del reddito energetico a livello comunale;
  • la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione dei cittadini e nelle scuole sul tema del risparmio energetico;
  • l’incentivazione al miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici esistenti e delle nuove costruzioni (ad es. sconti su oneri di urbanizzazione);
  • il completamento del relamping (conversione a led) dell’illuminazione pubblica;
  • promuovere l’interramento degli elettrodotti in collaborazione con le Società che li gestiscono.

SOCIALE E SPORT

Siamo convinti del valore sociale dello sport e per tale ragione adotteremo interventi volti a favorirlo. In particolare, lo sport costituisce un’importante forza di aggregazione ed un grande aiuto al benessere delle persone. Siamo parimenti convinti che le Associazioni a scopo sociale diano un contributo essenziale alla vita relazionale e culturale di Cadoneghe, raccogliendo ed incanalando le energie positive delle persone. Per questi motivi intendiamo:

  • potenziare, gestire e organizzare in modo efficiente i luoghi e i momenti di aggregazione e svago, sia per i giovani sia per tutta la cittadinanza, favorendo la partecipazione e il coinvolgimento delle Associazioni esistenti sul territorio;
  • promuovere eventi che favoriscano l’inserimento nella vita sociale delle persone di diversa cultura e status sociale;
  • creare una pagina dedicata alle Associazioni ed agli Enti senza scopo di lucro mediante la quale valorizzare, sostenere e promuovere il loro operato nel territorio. Questa pagina potrà essere utilizzata per pubblicare la lista dei contributi ricevuti in modo da fornire supporto ad Associazioni ed Enti nel soddisfare questo obbligo di legge;
  • attivare una collaborazione con gli Enti proposti (ad esempio: Centro Servizi Volontariato) per avviare il servizio di “Sportello delle Associazioni”, con l’obiettivo di orientare ed aiutare il mondo del no profit;
  • creare uno sportello unico per la gestione delle pratiche necessarie all’organizzazione di eventi;
  • effettuare un’analisi e valutazione delle strutture sportive disponibili sul territorio allo scopo di migliorarle ed ottimizzarne l’utilizzo;
  • realizzazione di una pista di skate park;
  • potenziare il servizio dei centri estivi ed invernali valutandone la fruizione fino alla maggiore età;
  • promuovere iniziative per l’incentivazione dello sport anche in collaborazione con le scuole e le associazioni sportive del territorio;
  • offrire opportunità di praticare sport e attività motorie a tutti i cittadini, con particolare attenzione alle fasce di età più avanzate, per migliorare la qualità della vita e quale occasione di socializzazione;
  • realizzare uno studio di fattibilità per una possibile riqualificazione energetica e funzionale delle strutture pubbliche destinate alle attività sportive;
  • creare una banca del tempo solidale per prestare e ricevere su base volontaria aiuti e piccoli servizi nei casi di necessità;
  • avviare progetti per il contrasto delle dipendenze (droghe, gioco, alcool, ecc.) fin dalla giovane età ed in collaborazione con le scuole;
  • migliorare il servizio di trasporto assistito per le persone in difficoltà.

GIOVANI

I giovani sono il futuro; tutti lo dicono ma pochi mettono in pratica azioni concrete. Noi vogliamo che il futuro sia scelto e modellato da tutti, ma soprattutto dai giovani, e per questo:

  • faremo in modo che le politiche giovanili tengano conto sia della vita professionale che di quella personale dei giovani di Cadoneghe;
  • riapriremo il servizio Informagiovani;
  • promuoveremo progetti di formazione per i giovani con il coinvolgimento degli imprenditori locali;
  • programmeremo un’edizione del bilancio partecipato dedicata interamente a proposte dei giovani;
  • introdurremo il “Consiglio comunale dei giovani” e proporremo l’introduzione di quello dei ragazzi al fine di avvicinare giovani e ragazzi all’Amministrazione e di riceverne stimoli e suggerimenti per l’azione di governo del Comune;
  • ci faremo promotori di eventi, mostre e manifestazioni artistiche anche autogestite;
  • promuoveremo concorsi musicali per gruppi emergenti;
  • chiederemo l’estensione del servizio di “Night bus” a Cadoneghe.

ANZIANI

Gli anziani sono una preziosa risorsa per la società e meritano una vita ricca di relazioni sociali: ci impegneremo a valorizzarli ed a tutelarli garantendo e potenziando tutti i servizi ed essi riservati. Per loro il nostro programma prevede di:

  • promuoverne la partecipazione alla vita sociale;
  • perseguire il loro benessere psico-fisico tramite la prevenzione e la socializzazione;
  • collaborare con l’ULSS 6 per il miglioramento e l’aumento dei servizi oggi offerti dal distretto sociosanitario;
  • stimolare le Associazioni del territorio affinché nasca un progetto di informazione che porti beneficio nella vita quotidiana, ad esempio: l’importanza dell’attività fisica e della socializzazione, la protezione contro le truffe;
  • organizzare, anche con il coinvolgimento dei giovani, corsi di computer ed utilizzo di internet a loro dedicati, affinché possano mantenere il collegamento con la comunità sotto tutti i punti di vista ed affrontare le sfide della società tecnologica;
  • avere particolare cura ed attenzione per gli anziani soli e in situazione di disagio;
  • creare un canale di comunicazione dedicato agli anziani, in modo da poter promuovere i servizi a loro dedicati garantendone l’accessibilità al maggior numero di persone possibile;
  • promuovere progetti mirati a valorizzare la figura dell’anziano come portatore di esperienze significative;
  • raccogliere le storie della nostra comunità e conservarle per le generazioni a venire, valorizzando le nostre tradizioni e mettendo in relazione i giovani con gli anziani;
  • migliorare il servizio di trasporto assistito per le persone in difficoltà.

SICUREZZA

Per garantire una sicurezza capillare ed efficace e la protezione dei cittadini la nostra politica prevede un’ottimizzazione delle sinergie tra Polizia locale e Carabinieri e l’intensificazione dei controlli notturni.

Sensibilizzeremo l’Unione dei Comuni del medio Brenta a mettere a frutto le competenze della Polizia locale valorizzando le risorse umane ed aumentando l’organico, in base alle normative vigenti.

Lavoreremo per risolvere le problematiche logistiche della sede della Polizia locale.

Favoriremo lo sviluppo del Controllo del Vicinato quale modalità di collaborazione fra cittadini e tra cittadini e Forze dell’ordine per aumentare la sicurezza.

Lavoreremo per un continuo miglioramento dei sistemi di videosorveglianza, concentrando in un’unica centrale operativa tutte le immagini provenienti dal territorio comunale.

Manterremo il presidio della Protezione civile a Cadoneghe, contribuendo alla manutenzione ed all’incremento della dotazione.

Promuoveremo le aperture serali in quanto riteniamo che rendere il Comune più “vivo” contribuisca ad aumentarne la sicurezza.

CONNETTIVITÀ

Siamo convinti che l’accesso ad Internet sia utile per chi è in cerca di un lavoro, per chi deve contattare una pubblica amministrazione, per un’informazione libera, per mantenere relazioni sociali e per molte altre situazioni. Per tale ragione il nostro programma prevede:

  • la realizzazione di punti di accesso Internet in modalità Wi-Fi aderendo al progetto “Piazza wi-fi Italia”;
  • la manutenzione e l’aggiornamento delle postazioni di accesso ad Internet messe a disposizione nella biblioteca comunale;
  • l’alfabetizzazione informatica, attraverso serate a tema e corsi gratuiti, coinvolgendo i giovani.

SCUOLA E CULTURA

La scuola prepara i futuri cittadini e deve dunque essere oggetto di attenzioni e cure continue. I nostri obiettivi per aumentare la qualità del servizio scolastico sono:

  • l’aumento delle risorse dedicate alla scuola ed alla cultura;
  • la costante tenuta in sicurezza degli edifici scolastici con una attenta programmazione, nel rispetto delle normative vigenti;
  • l’efficientamento energetico di tutti gli edifici scolastici con impianti fotovoltaici, solare termico ed illuminazione a led, ove non ancora presenti, incentivando l’autosostentamento energetico;
  • la costante verifica della qualità del servizio delle mense, privilegiando la fornitura di alimenti a chilometro zero, di stagione e di origine biologica, al fine di garantire un minimo impatto ambientale e una corretta educazione alimentare. A tale proposito il prossimo contratto di appalto non dovrà avere come obiettivo la riduzione dei costi bensì l’aumento della qualità e del gradimento. Valuteremo inoltre la possibilità di realizzare nel nostro Comune un centro cottura che prepari i pasti per le mense del territorio;
  • l’incentivazione alla creazione di orti scolastici coinvolgendo gli anziani del territorio;
  • la sempre maggiore valorizzazione della biblioteca e l’incentivazione al recupero dei libri usati;
  • l’efficientamento della dotazione informatica;
  • l’apertura di un’aula studio nel territorio comunale;
  • la proposta di progetti innovativi per la scuola 2.0, ad esempio l’incentivazione all’uso dei tablet nelle scuole del territorio comunale grazie a contributi comunitari e/o privati;
  • la realizzazione, fin dalla prima infanzia, di un progetto di insegnamento incentrato sul senso di responsabilità e sul rispetto dell’ambiente;
  • l’utilizzo degli spazi e delle attrezzature comunali per tutti i cittadini con il pagamento del solo rimborso spese.

RAPPORTO UOMO – ANIMALI

Riteniamo che un corretto rapporto tra uomo ed animali concorra allo sviluppo completo ed armonioso della persona umana. Per tale ragione intendiamo sostenere ed incentivare iniziative ed interventi rivolti alla conservazione degli ecosistemi e degli equilibri ecologici, promuovendo il rispetto degli animali e il principio della corretta convivenza con essi, condannando gli atti di crudeltà, i maltrattamenti e l’abbandono.

Intendiamo altresì contrastare ogni atto di discriminazione nei confronti dei possessori di animali domestici, promuovere il rispetto ed applicare le garanzie giuridiche attribuite agli animali dalla normativa comunitaria, dalle leggi statali e regionali.

Promuoveremo una convenzione con dei veterinari per la cura degli animali di proprietà di persone in condizione di disagio.

Riorganizzeremo le aree di sgambatura dei cani.

Ci impegniamo a valutare la possibilità di destinare uno spazio alla pratica dell’”agility dog”.

TRASPARENZA ED EFFICIENZA AMMINISTRATIVA

Siamo convinti che un Comune vada gestito in maniera comprensibile per i cittadini, per questo riteniamo che la trasparenza sia un requisito fondamentale. Allo stesso modo crediamo che l’efficienza sia un requisito indispensabile per ridurre i costi di gestione. Per tali ragioni ci impegniamo a:

  • modificare lo Statuto ed i Regolamenti comunali al fine di avvicinare i cittadini all’Amministrazione;
  • introdurre i referendum consultivi per l’approvazione di delibere su tematiche sensibili per la cittadinanza, eliminando il quorum;
  • migliorare il sito internet del Comune al fine di renderlo di più facile fruizione e più vicino alle esigenze dei cittadini attraverso la creazione di un forum in cui discutere dell’attività comunale e la realizzazione di un servizio di newsletter cui tutti i cittadini potranno iscriversi per ricevere via mail informazioni sulle attività svolte e sugli eventi organizzati;
  • pubblicizzare con adeguati mezzi e tempistiche tutti gli eventi rilevanti che riguardano l’Amministrazione del Comune al fine di incentivare la partecipazione dei cittadini;
  • istituire le consulte di frazione (Mezzavia-Bragni, Castagnara, Mejaniga, Bagnoli, Cadoneghe storica);
  • pubblicare sul sito del Comune, in forma semplificata e di semplice consultazione, tutti i prospetti finanziari relativi all’attività economica del Comune, dell’Unione Medio Brenta e delle Aziende partecipate;
  • fornire con congruo anticipo a tutti i Consiglieri comunali tutti i documenti necessari per poter svolgere correttamente le proprie attività (al contrario di quanto avvenuto finora);
  • fornire ai Consiglieri comunali l’accesso diretto a tutti i documenti necessari per poter svolgere correttamente le proprie attività;
  • fornire un resoconto costante alla cittadinanza dell’operato dell’Amministrazione attraverso assemblee pubbliche con cadenza almeno semestrale, valutando proposte ed idee dei cittadini da portare in Consiglio comunale;
  • introdurre il “question time del cittadino” prima del Consiglio comunale, momento in cui i cittadini potranno formulare domande e proposte all’Amministrazione;
  • garantire la massima trasparenza nell’affidamento delle opere pubbliche e nella fornitura di servizi, sia mediante gare di appalto sia tramite l’affidamento diretto, utilizzando criteri di valutazione del merito e della qualità delle opere eseguite. Quindi, massima trasparenza sulle responsabilità e sulle penali previste dai capitolati e pubblicazione della valutazione qualitativa delle opere eseguite in conformità alle norme di legge;
  • dare completa trasparenza ed informazione (anche tramite il sito comunale) alla corresponsione di contributi pubblici o altre agevolazioni economiche;
  • installare nel territorio comunale delle bacheche elettroniche interattive al fine di facilitare la comunicazione con i cittadini;
  • migliorare la gestione delle bacheche già presenti sul territorio;
  • rivedere i processi, le procedure e l’organizzazione dell’Amministrazione comunale al fine di ottimizzare i carichi di lavoro del Personale valorizzandone al massimo le competenze;
  • eliminare, ove possibile, le consulenze esterne utilizzando le competenze del Personale comunale;
  • eliminare la spesa ingiustificata per l’addetto stampa in quanto riteniamo che Sindaco, Assessori e Consiglieri debbano essere in grado di comunicare autonomamente con i media;
  • attuare il passaggio, ove possibile, da sistemi operativi e software a pagamento a soluzioni open source gratuite (es. Linux, LibreOffice, etc.) negli uffici comunali;
  • revisionare in dettaglio tutte le voci di acquisto di prodotti e servizi, concentrandosi sulla loro ottimizzazione;
  • dematerializzare i documenti cartacei negli uffici e nelle scuole ed incentivare le comunicazioni digitali;
  • informare i cittadini in merito agli interventi programmati, ad es. lo sfalcio del verde pubblico, il lavaggio delle strade, ecc.

REGOLAMENTI

Il Comune di Cadoneghe ha oltre settanta Regolamenti relativi a molti ambiti. Ci impegniamo a rivedere ed eventualmente accorpare i regolamenti esistenti al fine di:

  • semplificarli per renderli più comprensibili ai cittadini;
  • snellirli per facilitarne l’applicazione;
  • modificarli quando il contenuto non sia adeguato alle esigenze dei cittadini.


Al contempo valuteremo la necessità di adottare nuovi regolamenti per ambiti ancora “scoperti”, ad esempio per l’emergenza abitativa.

BILANCIO

La nostra politica economica mira all’equità ed allo sviluppo. Nel dettaglio prevediamo di:

  • reinserire la proporzionalità per la tassa “addizionale comunale” all’IRPEF agevolando i redditi più bassi;
  • analizzare e verificare le voci di bilancio con particolare attenzione a quelle più suscettibili di interpretazioni, favorendone la trasparenza;
  • favorire le attività imprenditoriali locali di industria, agricoltura, artigianato e servizi, in particolare e se possibile per gli appalti di lavori pubblici;
  • incentivare economicamente le ristrutturazioni – in classe energetica almeno A1 – di fabbricati esistenti;
  • monitorare le tariffe e la qualità dei servizi dei rifiuti, dell’acqua e dei trasporti;
  • ridurre gli sprechi (ad esempio eliminazione dell’addetto stampa) e razionalizzare i consumi;
  • considerata l’importanza delle attività di utilità sociale alla crescita, all’aggregazione, e alla solidarietà nel nostro Comune, prevediamo la concessione di contributi pubblici e/o altri sostegni economici in maniera trasparente ed ove possibile con il principio della rotazione;
  • incrementare i fondi a disposizione del bilancio partecipato rapportandoli a specifiche voci del bilancio comunale;
  • rendere maggiormente leggibile e comprensibile il bilancio comunale;
  • incentivare l’utilizzo di case sfitte mediante sgravi fiscali.

UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA

L’Unione dei Comuni del Medio Brenta fornisce servizi ai Comuni che ne fanno parte: Cadoneghe, Curtarolo e Vigodarzere. Le nostre richieste in merito ai vantaggi della partecipazione a tale Ente non hanno finora trovato risposta. Ci impegniamo dunque a prendere in esame la convenienza per i cittadini del Comune di Cadoneghe a partecipare all’Unione, non dal punto di vista politico ma in base alla valutazione costi/benefici. Se questa valutazione sarà positiva, decideremo insieme ai Cittadini di Cadoneghe ed alle forze politiche dei Comuni aggregati se e come potenziare e migliorare l’Unione dei Comuni del Medio Brenta. Valuteremo anche la possibilità di allargare la partecipazione all’Unione ai Comuni limitrofi.

Sensibilizzeremo l’Unione dei Comuni del medio Brenta a mettere a frutto le competenze della Polizia locale valorizzando le risorse umane ed aumentando l’organico, in base alle normative vigenti.

Lavoreremo per risolvere le problematiche logistiche della sede della Polizia locale.

Porteremo la massima trasparenza negli atti e nella gestione di questo Ente, pubblicandone sempre gli atti anche nel sito del Comune di Cadoneghe.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close