Concerto ‘con’ l’Africa a Mellaredo

PIANIGA. Stasera, venerdì 24 novembre, alle 20.30 il Coro della Cappella Musicale di Sant’Antonio di Padova, terrà un concerto ad ingresso libero nella Chiesa parrocchiale di Mellaredo di Pianiga per inaugurare il nuovo organo della comunità e sostenere il programma ‘Prima le mamme e i bambini. 1000 di questi giorni’ di Medici con l’Africa CUAMM.

‘Medici con l’Africa Cuamm’ è la prima organizzazione italiana che si spende per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane, con oltre 1.600 persone inviate dal 1950 ad oggi in 41 paesi di intervento, soprattutto in Africa, per portare cure e servizi anche a chi vive nelle località più povere del mondo. ‘Medici con l’Africa Cuamm’ è membro di Link 2007, associazione di coordinamento consortile che raggruppa 9 tra le più importanti Organizzazioni Non Governative italiane.

 

L’obiettivo del programma “Prima le mamme e i bambini. 1.000 di questi giorni” (2017-2021) è quello di garantire interventi nutrizionali a sostegno della mamma e del piccolo nei primi 1.000 giorni, cioè il tempo che va dall’inizio della gravidanza fino ai due anni di vita.
L’intervento intende raggiungere tutti e 7 i paesi dell’Africa sub-Sahariana in cui Medici con l’Africa Cuamm opera (Angola, Etiopia, Mozambico, Tanzania, Sierra Leona, Sud Sudan e Uganda) e si svolge in 10 ospedali e nei territori di riferimento per ottenere un risultato duraturo e concreto nella riduzione della mortalità materna e infantile. È un prendersi cura che abbraccia un tempo più ampio in un momento davvero delicato della vita di una mamma e del suo bambino.

Ogni anno in Africa sub-Sahariana 265 mila donne muoiono a causa del parto e 1.2 milioni di bambini perdono la vita nel loro primo mese. Inoltre un bambino ogni tre, sotto i cinque anni, è denutrito. Come lui, anche una donna incinta su tre. Questo li rende particolarmente esposti al rischio di malattia e morte.

Sara Zanferrari