Contributi alle Associazioni sportive: nuove linee guida

DOLO. L’Assessorato allo Sport del Comune di Dolo ha messo a punto una rotta innovativa per il riconoscimento di contributi economici alle associazioni sportive iscritte all’albo comunale, la quale prevede una sorta di corsia preferenziale per chi saprà avere maggiori attenzioni per le fasce più deboli.

“Ad essere premiate saranno quelle che investiranno sulle generazioni più giovani e fragili – spiegano il Sindaco Alberto Polo e il Vicesindaco con delega allo Sport Gianluigi Naletto – Il principio è quello di riconoscere quell’attività sportiva fondata sulla relazione educativa, che mette al centro la crescita integrale della persona in costante relazione con il proprio territorio”.

Le domande per ricevere i contributi dovranno essere rispondenti ad un bando che prevederà la presentazione di progetti rispondenti agli indirizzi indicati dall’Amministrazione comunale.

Nello specifico, potranno richiedere contributi comunali quelle associazioni sportive con finalità anche sociali, attive verso tutti i bambini residenti da 0 a 14 anni di età, in particolare quelli diversamente abili o in condizioni di fragilità. Oggetto di riconoscimento saranno le realtà sportive non profit proponenti iniziative di relazione e collaborazione con altre associazioni del territorio, iscritte al Comitato Olimpico Nazionale Italiano e al Comitato Italiano Paralimpico, impegnate a qualificare la propria attività atletica ed educativa, anche attraverso progetti di formazione alle famiglie ed eventi promozionali pubblici.

Saranno inoltre favorite le attività associative sensibili ed attive alla promozione della socialità, all’integrazione e alla tutela e promozione della salute.

La delibera approvata dalla Giunta esecutiva dolese è la sintesi di un lavoro di analisi e di confronto con tutte le realtà sportive locali svolto dall’Assessorato allo Sport, in stretta sinergia con i rappresentanti locali del CONI e di quello Nazionale Paralimpico, che ha avuto alla base un attento confronto con tutte le attività sportive di squadra ed individuali praticate sul territorio comunale.

Il bando sarà diffuso nei prossimi giorni mediante un avviso pubblico al quale, dopo relativa verifica dei requisiti di ammissione ed esame della documentazione ricevuta da parte di una commissione tecnica, seguirà un piano di riparto delle risorse economiche, coerenti con le disponibilità di bilancio che, per i contributi ordinari, ammonta oggi a 37.800 euro.

Sara Zanferrari