Mici e AIPD per promuovere la pet terapy

Dalla collaborazione tra l’associazione MICI DEL FORTE ONLUS (associazione animalista) e A.I.P.D. (associazione italiana persone down) nasce un progetto formativo aperto a tutti coloro che desiderano cooperare solidamente nell’ambito del volontariato.
Le due associazioni pur nella specificità dei propri autonomi ambiti di attività potranno nel corso del 2018 condividere uno spazio ricreativo all’interno dell’ex Forte Marghera, in particolare l’associazione MICI DEL FORTE ONLUS sta lavorando per lo sviluppo e la diffusione di I.A.A.(interventi assistiti con gli animali) a beneficio delle persone colpite da disabilità. Il progetto ha l’obiettivo di diffondere le pratiche e promuovere l’efficacia della pet terapy, offrendo alle persone disabili e alle rispettive famiglie nuove opportunità e soluzioni per una migliore prospettiva delle autonomie individuali anche nell’ottica dell’inclusione sociale.

Le due associazioni dimostrandosi attente al fenomeno del disagio sociale, ai temi dello sviluppo delle autonomie individuali, partecipato e sostenibile sono convinte che “in periodi come questo caratterizzati dalla scarsità di risorse, soltanto grazie alla stretta collaborazione con le numerose realtà del volontariato, dell’associazionismo e della cooperazione che costituiscono un tessuto di solidarietà assai prezioso per la nostra città, le istituzioni possano perseguire obiettivi significativi nel settore dei servizi alla persona” spiegano i volontari.

“Una volta ultimati i percorsi formativi ed individuate le figure professionali adatte per lo sviluppo di questo progetto vedremo quale sarà la sede destinata per le pratiche I.A.A. sentito il parere tecnico delle istituzioni competenti”. Di fatto le due associazioni sono alla ricerca di finanziamenti per poter garantire un prezioso servizio alla cittadinanza, senza alcun onere a suo carico e completamente gratuito per l’utenza. Spiegano i volontari di MICI DEL FORTE ONLUS “lavoriamo a questo progetto da oltre un anno con grande motivazione perchè riteniamo vi siano margini di grande potenzialità in un ambito poco esplorato orientando la sensibilizzazione nella visuale di un corretto rapporto uomo-animale e del benessere attraverso la relazione mediata con i gatti nei diversi setting di cura sostegno e riabilitazione.

Ringraziamo, infine, lo studio Chiave di Volta che ha offerto gratuitamente progetto e manodopera , nella speranza che anche il Comune adesso possa fare anche la sua parte”. Per prestare collaborazione ed informazioni le associazioni mettono a disposizione i seguenti recapiti di contatto: 3474353599contatti@imicidifortemarghera.it

 

 

C.C.