Musica tibetana: da Olmo 440 euro per aiutare due bambine nepalesi

Barbaro Talon, di Jesolo, è una musicista e una giovane mamma. Organizza incontri in cui, attraverso la musica di campane tibetane e Gong accompagna i partecipanti alla meditazione. Bagno di suoni, così si chiamano questi appuntamenti in cui le persone trovano momenti di pace. Momenti in cui riflettere su se stessi e allontanarsi per un po’ dalla frenetica routine quotidiana. Ma Barbara, come detto, è anche una mamma. E forse proprio la sensibilità che solo le mamme hanno l’ha spinta ad aiutare chi una mamma non ce l’ha. In una dei suoi incontri organizzato ad Olmo di Martellago ha deciso di mettere su una raccolta fondi.

Lo scopo? Aiutare Megyna e Payal, due sorelle orfane di otto e sette anni. Le due bambine vivevano in un orfanotrofio a Katmandu, in Nepal. Un luogo malsano, sporco dove i bambini di strada trovano sì un rifugio ma vengono abbandonati a loro stessi. Grazie alla raccolta fondi, Barbara ha recuperato  440 euro: li ha donati all’associazione 17 che si occupa di fornire un tetto e dei percorsi di studio ai bambini nepalesi più poveri. Grazie alla generosità di Barbara e al lavoro dell’associazione le due bambine vivono ora in un struttura privata che, appunto, provvede a fornire assistenza alle due bimbe. Per mantenere una bambina in quella struttura servono, però, almeno 1200 euro l’anno. Barbara quindi non demorde e organizzerà altri incontri e altre raccolte per continuare ad aiutare Meygan e Payal.

G.N.P.