“Netemo day”, una giornata tra associazioni per pulire

Associazioni, commercianti, privati cittadini e autorità uniti per rendere più vivibile il quartiere di Marghera, partendo proprio dal sottopasso pedonale che unisce la stazione di Mestre a Marghera e che da tempo si trova in una situazione di degrado, tra spaccio, sporcizia e risse. Come annunciato tramite internet, sabato mattina alle 10 il gruppo “Buongiorno Marghera” darà il via al “Netemo day”, una mattinata di pulizia del sottopasso ciclopedonale. Obiettivo: iniziare a cercare assieme una soluzione per aumentare la sicurezza e il decoro in questo importante passaggio. La mattinata di attivismo civico vedrà impegnati i partecipanti (già oltre 50 le adesioni) a pulire e ridipingere la prima parte del tunnel.

«Vogliamo porre la massima attenzione» spiegano gli organizzatori «alle situazioni di rischio. Eviteremo dunque di pulire negli angoli dove in passato abbiamo rilevato la presenza di siringhe. Per questo comunque abbiamo già avvisato Veritas e la Usl 3 per un intervento di messa in sicurezza preventiva». «La nostra volontà», prosegue Alvise Ferialdi, uno dei promotori dell’evento «è quella di attirare l’attenzione verso un’area poco sicura e in degrado manutentivo nell’intento di trovare una soluzione definitiva, magari una guardiania 24 ore su 24. Invitiamo quindi l’amministrazione e tutti gli interessati a unirsi a noi per prendere coscienza dello stato in cui versa una delle più importanti porte d’accesso a Marghera».Qualche ringraziamento, però, gli organizzatori lo vogliono fare fin d’ora. «Dai vicini albergatori ai commercianti agli imprenditori che hanno sponsorizzato l’evento fornendoci il materiale e dimostrando sensibilità e senso di comunità».

A.V.