‘Il Ponte’ nuova associazione per l’inclusione sociale

DOLO. L’ultima domenica di gennaio davanti a un bel gruppo di oltre 100 persone, fra cui tante famiglie e molti rappresentanti di Associazioni di Dolo e del territorio tutto (come per esempio Pianiga, Piove di Sacco, Marghera), alla presenza del sindaco di Dolo Alberto Polo, del vicesindaco Gianluigi Naletto, e del consigliere Nicola Fracasso, si è svolta alla sala teatreria dell’ex Macello comunale la presentazione alla cittadinanza della nuova Associazione Interculturale per il dialogo ILPONTE, nell’ambito dell’evento ‘Ruolo delle associazioni per l’inclusione sociale’.

L’evento è stato organizzato dalla nuova Associazione in collaborazione con il Comune di Dolo – Assessorato alla Cultura, in sinergia con molte associazioni del territorio che sono venute con i loro rappresentanti a dare il benvenuto a questa nuova realtà dolese, la quale però si rivolge a tutto il territorio circostante.

L’associazione, il cui segretario è il marocchino residente in provincia di Venezia Abdessamad El Ghanami, ha come finalità tutta una serie di importanti attività rivolte ad aiutare ed incoraggiare l’integrazione dei nuovi cittadini stranieri con la realtà del territorio.

Il sindaco Polo ha aperto i saluti raccontando che anche il suo cognome stesso non ha origini propriamente italiane, essendo legato alla provenienza da Pola, e incoraggia la nuova associazione a “aiutare le amministrazioni comunali, date riferimenti in Riviera, perché dialogare è possibile per una convivenza reciproca. Ci sono paure, incomprensioni, ma in questo territorio non ci sono questi timori. Grazie per quello che vi prefiggete di fare: col vostro Statuto avete già detto tutto voi”.

Presente anche il professor Zidane El Amrani Moulay, docente all’Università di Padova, arabista esperto sull’Islam Europeo, autore del libro ‘Nati da Abramo. Un’ebrea, un cristiano e un musulmano: dalla conoscenza al dialogo’.

Il pomeriggio è stato molto coinvolgente e partecipato; alla fine del dibattito un buffet etnico con il the alla menta come da tradizione marocchina ha allietato i presenti.

Sara Zanferrari