Quando un cane può salvare una vita

Spesso si vedono scene di cani addestrati per salvare la vita di una persona che sta rischiando di affogare o in preda al panico in acqua. È qui che intervengono i cani di salvataggio e una delle scuole di formazione più accreditate di trova in Veneto, collegata con l’Emilia Romagna. Ne abbiamo parlato con Andrea Schiavon e Nicoletta Ferulli. “La nostra Associazione, ovvero  SICS Sezione Veneto ed Emilia Romagna, è l’unica sede di riferimento per le due  regioni della Scuola Italiana Cani Salvataggio, – fa notare Andrea – la più grande Organizzazione Nazionale dedita alla preparazione delle Unità Cinofile da Salvataggio Nautico ovvero i CANI BAGNINO. La SICS nasce nel 1988 quindi 30 anni fa da un’idea di Ferruccio Pilenga è attualmente siamo i leader a livello mondiale in questa attività di volontariato (www.canisalvataggio.it)

Attività principale della Scuola è la formazione delle future unità cinofile da salvataggio in acqua. Da dieci anni espletiamo un Presidio Fisso di Salvataggio a Caorle in località Falconera e abbiamo tratto in salvo in dieci anni di attività 26 persone. Nel 2016 e 2017 abbiamo effettuato lo stesso servizio anche a Isola Verde di Chioggia e a Sottomarina traendo in salvo una persona. Dal 2017 effettuiamo questo servizio anche a Marina Romea (Ravenna) con il personale della sede di Ravenna riferimento per l’Emilia Romagna”.

Chiunque possiede un cane di almeno 20/25  kg in su e vuole provare l’emozione di svolgere insieme al suo cane un’attività cinofila unica, entusiasmante e coinvolgente… sicuramente l’unica in cui si entrerà  totalmente e realmente in simbiosi con il proprio amico a quattro zampe….qui e nel posto giusto! I corsi sono aperti a cani di qualsiasi razza, anche meticci, purchè rientrino nella fascia di peso sopra indicata.

“La cosa importante da sapere è che anche voi dovrete, insieme con il vostro amico a quattrozampe, entrare in acqua in quanto dovrete divenire un’Unità Cinofila – gli fa eco Nicoletta – perchè il brevetto che conseguirete (riconosciuto dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione in forza di un accordo quadro che ci riconosce come unico partner della sicurezza in mare) vi permetterà di accedere alle spiagge italiane con il vostro cane in qualità di volontari di Protezione Civile e quindi per svolgere un’attività socialmente utile. Non a caso, e con nostra grande soddisfazione, le nostre Unità Cinofile sono le uniche in Italia che prestano servizio ausiliario imbarcate a bordo delle motovedette della GUARDIA COSTIERA-CAPITANERIE DI PORTO… ovvero gli specialisti della salvaguardia della vita umana in mare”.

ANDREA, I VOSTRI REQUISITI FONDAMENTALI? “EDUCAZIONE – GESTIONE – CONTROLLO DEL CANE. Siamo assolutamente convinti che una corretta educazione cinofila aiuterebbe a prevenire o renderebbe sicuramente inferiore il numero di aggressioni di cani a persone. Proprio per questo motivo, iniziamo ad “educare” il nostro amico a quattro zampe fin dalla tenerissima età. Infatti già a tre mesi di età possiamo iniziare un corretto progetto educativo che utilizzando sempre il rinforzo positivo, la gratifica, il gioco ci permetterà di ottenere un amico-cane con cui avere, nel corso degli anni, una vita piacevole e ricca di soddisfazioni. Il nostro progetto educativo cinofilo, insegnatoci dal nostro Maestro di Cinofilia nonchè amico Vittorino Meneghetti, ci permette di educare e addestrare cani di tutte le razze, compresi i cani che erroneamente vengono chiamati “pericolosi”. Non esistono infatti cani pericolosi… ma pericolosi padroni!!! Nella nostra Scuola sono bene accetti Pitbull, Rottweiler, Doghi Argentini… e tutti quei cani che l’incompetenza cinofila tende a definire PERICOLOSI!!!”

IL METODO ADDESTRATIVO USATO PRESSO LA VOSTRA SCUOLA SI PUÒ TRANQUILLAMENTE DEFINIRE NATURALE E ASSOLUTAMENTE PRIVO DI QUALSIASI FORMA DI COERCIZIONE. “Infatti il nostro metodo è basato sulla conoscenza della Psicologia Canina e sui meccanismi di apprendimento naturale sfruttando le doti caratteriali naturali di ogni cane. Innanzi tutto noi testiamo i soggetti singolarmente in quanto come per gli uomini, anche nei cani, il profilo caratteriale è totalmente diverso da soggetto a soggetto- spiega Nicoletta- ad esempio anche per i fratelli di una stessa cucciolata. Dopo aver testato il vostro amico a quattro zampe, programmeremo un percorso formativo “personalizzato” per potervi permettere di instaurare un corretto rapporto con il vostro cane ed in modo da ottenere una corretta gestione ed un corretto controllo in qualsiasi situazione.

IL BREVETTO DI SALVATAGGIO NAUTICO SICS “Una volta ottenuto il controllo e la gestione del cane a terra, porteremo il nostro cane nell’ambiente marino. L’acqua non è l’elemento naturale per entrambi i componenti dell’Unità Cinofila – specifica Andrea – e proprio per questo motivo bisognerà usare la psicologia canina applicata per non creare dei traumi a volte insanabili. La conoscenza della memoria di razza dei nostri amici a quattro zampe ci permetterà di individuare la corretta “maniglia” di addestramento utile al conseguimento degli obbiettivi prefissati. Una volta ottenuto il brevetto di Salvataggio Nautico l’Unità Cinofila potrà espletare il proprio operato di volontario di Protezione Civile. Il brevetto conseguito ha validità annuale e deve essere rinnovato pena la decadenza”.

ALTRE ATTIVITÀ COMPLEMENTARI?

Le nostre approfondite conoscenze di Psicologia Canina Applicata ci permettono di poter svolgere parecchie attività complementari tra cui:

» Risoluzione di problemi comportamentali con relativa consulenza

» Reinserimento e rieducazione di soggetti traumatizzati da errati addestramenti e/o    condizionamenti

» Consulenza per la scelta del cucciolo

» Formazione di Allievi Istruttori Cinofili

» Corsi rivolti ai bambini del primo e secondo ciclo dell’educazione, con lo scopo di educare questi ultimi ad un corretto rapporto con i cani per evitare, tra l’altro, possibili aggressioni in presenza di soggetti randagi o liberi

» Istituzione insieme ai Comuni di “patentini” del buon cittadino mirati alla sensibilizzazione e formazione di proprietari responsabili per  ottenere degli amici a quattro zampe che ci consentano una corretta e piacevole vita sociale

» Dimostrazioni propedeutiche per bambini e ragazzi

Andrea Schiavon inizia la sua attività cinofila nel 1993 con il suo Labrador maschio di nome Spugna. Successivamente continua l’attività con un Terranova femmina bianca e nera di nome Buggy. Con questi due cani effettua tutti i passaggi previsti dalla formazione cinofila della S.I.C.S. diventando anche Istruttore Nazionale e autorizzato alla sicurezza in volo (elicottero) in occasione di esercitazioni, dimostrazioni e fiere dove si presenti la necessità o la richiesta di effettuare operazioni di recupero con il tuffo delle Unità Cinofile dall’elicottero. Nella vita di tutti i giorni Andrea è ormeggiatore del Porto di Venezia e mette in pratica nel salvataggio nautico con i cani la professionalità e la competenza maturate in oltre 32 anni di attività in mare anche in situazioni reali S.A.R. Partecipa a parecchie trasmissioni televisive in qualità di esperto cinofilo specialmente per quanto riguarda il trattamento dei cani considerati erroneamente “pericolosi” (Porta a Porta, TG5, Studio Aperto, Verissimo, L’arca di Noè ecc…). Nel 2018 viene insignito della medaglia al Valor Cinofilo per i suoi 25 anni di attività

Nicoletta Ferrulli inizia la sua attività cinofila nel 2006 con la sua Labrador femmina di nome Kira e successivamente la integra con Siska, altra Labrador femmina. Attualmente  continua l’attività anche con un Border Collie maschio bianco e nero di nome Blue. Con i suoi cani effettua tutti i passaggi previsti dalla formazione cinofila della S.I.C.S. diventando anche Istruttore Nazionale. Da sempre affianca alla sua professione principale la passione per la cinofilia ed in particolare per per lo studio e la risoluzione dei problemi comportamentali nel cane, con l’utilizzo anche delle discipline acquatiche nella risoluzione di questi ultimi.

A.C.M.