Sabato 3 a Chioggia in Marcia per l’Umanità

Sono 85 le adesioni da parte di Associazioni e Movimenti di tutto il Veneto, alcune anche dal Friuli Venezia Giulia e dal Trentino Alto Adige, 5 pullman dalla Provincia di Venezia, 2 dalla Provincia di Treviso e 3 dalla Provincia di Padova, centinaia i mezzi privati che si metteranno in viaggio verso Chioggia sabato pomeriggio.
Questi sono solo alcuni numeri che testimoniano la grande risposta che il Veneto accogliente ha dato all’appello lanciato da ‘Chioggia Accoglie’ e da ‘Veneto Accoglie’ per la mobilitazione di sabato 3 febbraio a Chioggia. A questi numeri vanno inoltre aggiunti i moltissimi migranti che dai centri di Accoglienza ci chiedono di poter raggiungere Chioggia e marciare fianco a fianco – Side by Side – del Veneto che Accoglie e le tantissime persone di Chioggia che parteciperanno alla manifestazione.
Sfileranno per le strade della città da Piazzale Europa a Sottomarina fino al Corso del Popolo in centro a Chioggia una moltitudine di persone in un corteo colorato, frutto di un lavoro organizzativo e di condivisione durato alcuni mesi.
Questo percorso, frutto del lavoro di tante associazioni, cooperative, gruppi informali, operatori dell’accoglienza, spazi sociali, singoli cittadini, sta producendo un risultato inaspettato che ridà forza e speranza di cambiamento a tutti.
Una grande partecipazione alla manifestazione può dimostrare che esiste un tessuto sociale che rifiuta l’intolleranza, che ci sono molte persone impegnate ogni giorno in percorsi di accoglienza, integrazione, cooperazione sociale e mutualismo, nei quali quelle barriere del “noi” e “loro” progressivamente si sgretolano.

A Chioggia sabato si parleranno lingue diverse unite in un unico coro.

Sara Zanferrari