San Donà, titolo di cavaliere a Giorgio Pavan

L’iniziativa è stata avviata dalle associazioni e da familiari di malati di Alzheimer all’insaputa del diretto interessato. È stata una sorpresa, per il dottor Giorgio Pavan, nato a Chiesanuova 59 anni fa e residente in centro a San Donà, ricevere comunicazione dalla Prefettura di Venezia per il riconoscimento dell’onorificenza di “Cavaliere dell’ordine al merito della Repubblica Italiana” per le attività meritorie svolte in campo sociale.

Il dottor Pavan, presidente nazionale dell’associazione italiana di psicologia gerontologica e docente a contratto presso l’università di Padova, è direttore generale dell’Israa di Treviso, ente responsabile di tutte le strutture per anziani della città, con 850 posti letto e 750 dipendenti, e responsabile della rete Alzheimer nel territorio del distretto di Treviso che fornisce assistenza domiciliare a oltre 600 famiglie.

Proprio dalla realtà trevigiana è partita la richiesta da parte di chi ha segnalato l’importanza delle attività realizzate sotto la guida del dott. Pavan a sostegno delle persone anziane affette da demenza e delle loro famiglie. «Le mie congratulazioni al dottor Pavan per questo importante riconoscimento – così il sindaco Andrea Cereser – che corona una carriera professionale volta al sociale e all’aiuto agli altri»

 Per il Comune di San Donà, in rappresentanza del sindaco, erano presenti alla cerimonia di investitura gli assessori Lorena Marin e Chiara Polita. In occasione della consegna dell’attestato, il dottor Pavan ha ringraziato le famiglie dei malati di Alzheimer e i propri collaboratori, promettendo per il futuro un impegno ancora maggiore in questo settore.

Pierluigi Tamburrini