Una “Rinvincita” contro l’epilessia

Una Cooperativa che aiuta e integra le persone affette da forme acute di epilessia

La Rivincita, nata nel 1996 da un gruppo di genitori con lo scopo di creare un luogo in grado di offrire un’opportunità lavorativa per giovani affetti da epilessia con capacità lavorative, la Cooperativa si è trasformata ed ampliata negli anni sino a diventare l’importante realtà territoriale che è oggi.

Cosa fate di preciso? “All’interno dei nostri locali – racconta il presidente Andrea Salbe – svolgiamo lavori di assemblaggio, confezioniamo bomboniere per tutte le ricorrenze, realizziamo oggetti di ceramica, eseguiamo lavori di pittura su stoffa, ceramica, e vetro. Ci occupiamo altresì di lavori esterni alla nostra cooperativa con servizi di pulizie civili ed industriali, trasporto disabili, e di manutenzione del verde pubblico e privato. Tutte queste attività occupano diverse persone con disabilità, alcune regolarmente assunte, altre inserite tramite il SIL (Servizi per Il Lavoro)”.

Attenzione alla persona, partecipazione democratica, libertà delle persone di realizzarsi attraverso il lavoro, sviluppo e valorizzazione delle competenze, qualità dei servizi e delle relazioni, ascolto e dialogo, trasparenza delle azioni: questi sono i valori che contraddistinguono la Cooperativa La Rivincita e le sue modalità operative.

 

Il vostro fiore all’occhiello? “Quello della Casa Alloggio. L’Associazione Venezia-Mestre per la lotta contro l’epilessia e la Cooperativa Sociale La Rivincita si stanno adoperando per la realizzazione di una Casa Alloggio nel terreno concesso loro dal Comune di Venezia. Il progetto prevede una struttura residenziale rivolta a persone affette da epilessia in stato di gravità e non, che rispondano alle seguenti caratteristiche:
Non abbiano una famiglia
Sia impossibile, temporaneamente o definitivamente, la loro permanenza nel nucleo familiare di appartenenza
Per gli ospiti della Casa Alloggio che abbiano capacità lavorativa, La Rivincita si prefigge di creare delle idonee occupazioni lavorative con vari laboratori artistici o artigianali ed un’azienda agricola dove poter svolgere un’attività di coltivazione diretta”.

A.V.