FiscoPOP

Finanziaria 2019

Le 17 novità in finanziaria per le famiglie italiane

Con Gennaio è entrata in funzione la nuova finanziaria con a corredo tutta una serie di misure che incidono direttamente nella vita quotidiana di ogni famiglia italiana. Ecco cosa cambia.
  1. PROROGA RISTRUTTURAZIONI: si allunga di ulteriori 12 mesi i bonus concessi per i lavori in casa. Si potranno quindi sfruttare ancora le detrazioni del 50% per le ristrutturazioni (fino a 96 mila euro), il bonus sui mobili (50%), l’ecobonus (qui detrazioni variabili) ed infine quello per i giardini (36% fino a 5 mila euro).
  2. AGEVOLAZIONI PER I LAUREATI CON 110 E LODE UNDER 30: Questo sgravio è legato alla meritocrazia scolastica. Le aziende che assumeranno giovani laureati a “tempo indeterminato” potranno godere di un esonero contributivo fino a 12 mesi con un tetto massimo di 8 mila euro.
  3. TERRE GRATIS DAL 3 FIGLIO: Le cosiddette famiglie numerose ovvero quelle dal 3 figlio in su avranno in concessione gratuita un terreno demaniale per almeno 20 anni. In previsione anche ulteriori agevolazioni fiscali e mutui agevolati con apposito decreto attuativo del provvedimento.
  4. RICONFERMA BONUS BEBE’: In riconferma anche per il 2019 il bonus che riconosce un aiuto alle famiglie per ogni bimbo nato/adottato che dura fino al primo anno. Per il secondo figlio il bonus è stato aumentato del 20%.
  5. CONTRIBUTI PER IL NIDO: E’ stato aumentato il bonus per l’asilo nido dal 2019 sino al 2021 a 1500 euro (prima era di 1000 euro). Questo verrà erogato dall’INPS per l’iscrizione agli asili nido sia pubblici che privati.
  6. LAVORATRICI SINO AL PARTO: Le neo-mamme potranno lavorare fino al parto (in precedenza dovevano smettere un mese prima) questo per poi ricevere il congedo di maternità successivamente alla nascita del bimbo. Rimane l’autorizzazione data dal medico.
  7. CONGEDO AI PAPA’ SALE A 5 GIORNI: Per la nascita del proprio figlio i papà avranno un giorno in più di congedo (massimo giorni sei) che dovranno essere utilizzati, anche in modo non continuativo ed in alternativa a quello materno entro cinque mesi dalla data di nascita.
  8. TASSAZIONE SULLE RIPETIZIONI: Arriva la cedolare secca del 15% sulle ripetizioni private erogate ai propri figli/studenti effettuate da docenti titolari di cattedra nelle scuole di ogni ordine e grado.
  9. BONUS ANCHE AI NATI NEL 2000: 500 euro di bonus verranno dati per le spese “culturali” per i diciottenni nati nel 2000. Per chi lo diventerà nel 2019 però le regole saranno cambiate con un apposito decreto.
  10. NUOVA MATURITA’: Nuove regole per la maturità, dal 2019 gli scritti daranno solo 2 e non 3 (abrogati i quiz). Rimane confermato l’orale ed è pure confermato il voto in centesimi. Si parte dal credito scolastico (40 punti) e la commissione avrà poi un massimo di 60 punti (40 per i due scritti e 20 per l’orale).
  11. TIKET CONCERTI NOMINATIVI: A partire da Luglio per assistere ad un concerto o un spettacolo min grado di ospitare più di 5000 persone saranno obbligati a produrre dei biglietti nominativi similare a quanto già avviene per le partite di calcio (quindi nome e cognome).
  12. NUOVA DECONTRIBUZIONE PER IL SUD: Anche per il 2019 e 2020 è stata introdotta una decontribuzione per le aziende nelle regioni del sud Italia che assumono ragazzi under 35 anni o disoccupati da almeno sei mesi. L’agevolazione prevista per ogni lavoratore assunto è fino a 8000 euro.
  13. FONDO PER I RISPARMIATORI TRUFFATI DALLE BANCHE: Per risarcire chi è rimasto incastrato nei crac bancari è stato istituito un fondo con una dotazione iniziale di 525 milioni di euro. Per essere indennizzati va fatta richiesta al ministero dell’Economia. Chi ha un ISEE sotto i 35 mila euro ci sarà una corsia preferenziale.
  14. AUMENTI PER LE MULTE STRADALI: Chi nel 2019 viola le norme della strada subirà l’adeguamento biennale dell’inflazione applicato alle multe pari al 2,2%.
  15. SHOPPING IN CONTANTI: In precedenza il limite al contante per i turisti ospiti nel nostro paese (e per chi va all’estero) era fissato al massimale di 10.000 euro che dal 2019 viene portato a 15.000 euro. Ovviamente questi acquisti per contanti varranno solo per i turisti non residenti in Italia e per l’acquisto di prodotti e servizi legati al turismo.
  16. NUOVA ECOTASSA SUI VEICOLI INQUINANTI: Da marzo 2019 scatta la nuova ecotassa per le auto più inquinanti (ovvero chi ha emissioni di Co2 superiore a 160 grammi/Km). Sono previste 4 fasce i base al livello di emissioni con un balzello che va da 1.100 a 2.500 euro. Salve le utilitarie.
  17. SCONTO PER AUTO ELETTRICHE: Nuovo contributo di 6000 euro dal primo marzo per chi rottama l’auto e compera un’auto elettrica nella fascia di emissione 0-20 grammi/Km di Co2. Il benefit scende a 2.500 euro se la fascia è 21-70 grammi/Km. Mentre senza rottamazione di avranno da 1500 a 4000 euro.

Alberto De Franceschi

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close