20 anni di “Graspo d’Uva”

Una storia senza fine

La sorpresa è riuscita alla perfezione. Circa 50 persone hanno partecipato alla cena. I titolari sono stati accolti, in casa loro con un applauso lunghissimo e ovviamente la commozione era nell’aria. E’ stato donato alla famiglia Merlo e Zamengo un book fotografico della storia degli ultimi 20 anni realizzato da Stefan Eckl (organizzatore della serata) e altri doni a tema come una penna per scrivere le prossime “comande”, bottiglie datate 1996, fiori e una torta speciale. dsc_7185
La serata è stata veramente bella e il Sindaco Silvano Checchin ha fatto un intervento molto interessante parlando non solo del piacere di essere stato invitato con l’assessora Mainardi e l’assessore Chinellato ma anche dell’importanza di dare un valore all’impresa per poter durare nel tempo, passando attraverso le varie crisi. Ha consegnato una targa in ricordo della serata.

“Insomma – racconta Stfean Eckl- Abbiamo sorpreso come clienti/ospiti i “ragazzi” del Graspo tanto che alla fine ci hanno fregato loro. Non hanno accettato i soldi del conto dicendo che non potevano accettarli perché sono loro in debito dopo questa sorpresa”

dsc_7188

Stefan Eckl ha quindi deciso assieme a Claudio Merlo di devolvere l’incasso ad un associazione locale che ne ha più bisogno ossia la “Casa Nazareth” di Suor Licia di Chirignago.

di Gian Nicola Pittalis

14666142_1010794622360295_364599620573194897_n