‘Alleanza Famiglie Riviera del Brenta’ a Trento

RIVIERA. Durante il Tavolo di coordinamento del progetto ‘Alleanza Famiglie della Riviera del Brenta‘ è stato deciso di investire nella formazione e nella creazione di cultura condivisa sui temi delle politiche familiari, fruibile da tutti coloro che hanno partecipato a questo progetto. Si tratta in particolare di 8 Comuni della zona della Riviera del Brenta – capofila Comune di Dolo, gli altri sono Stra, Pianiga, Fossò, Campolongo Maggiore, Campagna Lupia, Mira e Camponogara – e di circa 50 realtà private tra associazioni, imprese e cooperative.

E’ così che una delegazione rivierasca si è recata nei giorni scorsi all’Agenzia per la Famiglia di Trento, con questo intento di avvicinare la realtà trentina per capire quali sono i giusti passi da compiere per approcciarsi in maniera diversa e più efficace alle Politiche Familiari, così come ha fatto la Provincia Autonoma di Trento.

Alleanza per le Famiglie della Riviera del BrentaLa delegazione veneta composta da 40 persone, suddivise fra una quindicina tra sindaci/Assessori/Funzionari pubblici/Assistenti Sociali, una decina di rappresentanti di imprese private e cooperative, e una decina di rappresentanti e soci di associazioni e Onlus, ha trascorso una giornata presso la struttura dedicata all’Agenzia per la Famiglia di Trento e in visita ad altre realtà significative, per un confronto tra territori.

Il nutrito programma della visita formativa ha visto alle 10.30 l’accoglienza presso la Comunità di valle Alta Valsugana e Bersntol da parte di Alberto Frisanco, Assessore alle Politiche Sociali della Comunità di valle , Luciano Malfer, Dirigente dell’Agenzia per la Famiglia, la natalità e le politiche giovanili, Daniela Casagrande, Vicesindaco del Comune di Pergine Valsugana, Silvia Bisello, referente tecnico del Distretto Famiglia Alta Valsugana e Bersntol, e Luca Baldinazzo Tsm.


Baby little home, casetta mobile per allattamento a TrentoA mezzogiorno c’è stata una visita a una ‘Baby little home‘: una casetta in legno con l’occorrente per allattare e cambiare il proprio bebè, che può essere posizionata nei luoghi pubblici. A pranzo si sono recati presso il Family Cafè del ‘Centro Giovani Kairos‘, una bella struttura, luogo di aggregazione per i giovani del territorio. Un ambiente vitale, dove i ragazzi hanno la possibilità di esprimersi e realizzare progetti e idee.

Dopo pranzo, visita e accoglienza presso il Distretto Famiglia Valsugana e Tesino, dove la delegazione ha incontrato altri referenti di diverse realtà locali.

Sara Zanferrari