Amministrazione dolese invitata dall’opposizione ad attivarsi

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne

DOLO. Prima azione congiunta ed unanime dei Gruppi Consiliari di Opposizione a Dolo volta a sensibilizzare sindaco, giunta ed Amministrazione in merito al 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.

I consiglieri di opposizione  Elisabetta Ballin del gruppo ‘Dolo è Tua’, Antonio Di Luzio e Mario Vescovi della Lega Nord,  Valentina Peruzzo del Movimento 5 stelle, Carlotta Vazzoler del Gruppo misto, e Maddalena Gottardo del gruppo ‘ Maddalena Gottardo sindaco’, hanno infatti presentato la scorsa settimana una richiesta congiunta chiedendo di aderire alla campagna di sensibilizzazione proposta dalla Commissione Pari Opportunità della Regione Veneto per questa importante occasione.

“Ribadiamo con fermezza che la violenza sulle donne è un fenomeno complesso e universalmente diffuso di violazione dei diritti umani delle donne ed è universalmente considerato. Viviamo un momento storico in cui i discorsi d’odio che dominano oggi nei social network e avvelenano le nuove generazioni, sono la manifestazione di quanto ci si stia allontanando da una cultura di parità, dignità umana e rispetto”.

Hanno aggiunto: “Siamo tutti consapevoli che l’unione su temi così importanti sta a testimoniare la nostra volontà di trovare un terreno comune su cui muoverci a favore del Bene Comune. Inoltre, pensiamo, che se una tale sensibilizzazione viene condivisa da tutti i Comuni del Veneto, come sollecitato dalla Commissione Pari Opportunità, ciò consegnerà una maggiore consapevolezza sul tema, unendo anche le Pubbliche Amministrazioni nella denuncia degli episodi di violenza.

E concludendo: “Un contributo e un segnale che vogliamo dare anche noi, come Gruppi di opposizione di Dolo, paese che ha sempre accolto in maniera favorevole questo tipo di sensibilizzazione, volto a sottolineare la necessità di costruire un effettivo progresso della società nel segno del rispetto dei sessi e delle diversità di genere.”

Da parte sua il sindaco Alberto Polo ha precisato in merito a questa richiesta che “Da quando sono Sindaco, l’amministrazione ha sempre fatto attività, se ben si ricorda, promosse dall’Assessorato alla cultura come la  marcia delle donne in notturna, presentazione di libri, e altro. Anche quest’anno, quindi, ricorderemo la giornata e, per ciò che riguarda nello specifico la mozione e la richiesta della commissione pari opportunità, illumineremo un edificio: la scuola De Amicis”.

Sara Zanferrari