Animali avvelenati a Spinea

Due gatti e un cane sono morti dopo aver ingerito del topicida. E’ successo sabato, a Spinea, precisamente in via Barzizza. Non è la prima volta che si verificano episodi del genere nella zona. Negli ultimi anni sono stati segnalati altri casi sospetti di avvelenamento di animali. Casi sospetti appunto, e non confermati. Le precedenti segnalazioni non avevano infatti trovato riscontro nelle analisi dei veterinari che avevano attribuito quelle morti a cause naturali.

Questa volta, purtroppo, la faccenda è diversa. I veterinari hanno stabilito che i tre animali sono morti a causa di avvelenamento da topicida. Non si sa se si tratti di una macabra bravata o di un vero delitto.

Il veleno poteva essere effettivamente destinato ai topi e potrebbe essere stato sparso con eccessiva e colpevole leggerezza in un’area frequentata da animali domestici. L’altra ipotesi è che il topicida sia stato deliberatamente posizionato con l’obiettivo di colpire gli animali. Fatto sta che in tre sono morti e che i proprietari di cani e gatti della zona sono in allarme.

Ivan Ciardi, presidente del comitato “Cani di Spinea”, ha commentato l’accaduto spiegando che «Non sappiamo quanto grosso possa essere il problema e se il vero obiettivo fossero gatti e cani, o piuttosto topi. Ricordando che è comunque illegale spargere sostanze velenose sul suolo pubblico, vi invitiamo a prestare la massima attenzione in quella zona. Tenete il cane sempre al guinzaglio per poter controllare cosa annusa e a cosa si avvicina. Nessun allarmismo ma teniamo gli occhi ben aperti»

Matteo Riberto