Campolongo Maggiore. Replica alle accuse dell’opposizione sul foglio informativo del comune

La diatriba sorta a seguito degli articoli di stampa con i quali il gruppo di opposizione “Campolongo insieme” denunciava la dubbia regolarità e democraticità del foglio informativo “Conoscere per partecipare” ha portato alla replica dell’Assessore alla Comunicazione Mattia Gastaldi, che ha dichiarato.” Ribadisco quanto già detto in occasione dell’ultimo consiglio comunale dello scorso 15 dicembre. Il foglio informativo rientra perfettamente nelle attività di comunicazione e informazione delle pubbliche Amministrazioni regolamentate dalla legge 150/2000. Tale legge oltre a dare specifiche direttive che abbiamo seguito, non prevede alcun obbligo a riservare nei canali di comunicazione spazi alle minoranze. Mi chiedo come ora, con grande faccia tosta, l’ex sindaco Campalto e il suo gruppo, chiedano spazi all’opposizione, quando lui stesso da sindaco negli ultimi cinque anni non ha mai riservato alcun spazio alle opposizioni. Quello che prima era democratico ora non lo è più? Infine – conclude l’assessore Gastaldi – vorrei replicare alla critica sulla gestione dei costi: il foglio costa 8,6 centesimi a copia con una tiratura di 5000 copie, vi sono solo costi di stampa in quanto la grafica è gratuita come anche la distribuzione in tutte le case del comune, fatta dagli amministratori, consiglieri di maggioranza e volontari. Ovviamente queste spese sono state attinte da specifico capitolo a bilancio, previsto per legge e non da altri capitoli come si insinuava, addirittura togliendo risorse dal sociale. E’ lo stesso capitolo riservato alla comunicazione dal quale prendeva i soldi l’ex sindaco Campalto per comprare periodicamente una pagina da un periodico locale. Sono diversi modi di comunicare, se all’opposizione non piace questa nuova modalità ce ne faremo una ragione. A noi interessa il gradimento dei cittadini e delle associazioni, quello che abbiamo ricevuto dopo l’uscita del primo numero. Invito l’opposizione a pensare e a proporre cose costruttive e condivisibili non ad “attaccarsi sugli specchi” con queste stupidaggini.”
Chiude le polemiche il Sindaco Andrea Zampieri: “Come ho già avuto modo di dire, il foglio informativo è solo uno strumento per comunicare con i cittadini, lo dice il titolo stesso “Conoscere per partecipare”. Un semplice foglio dove viene riportata l’attività amministrativa, gli avvisi di servizio e le attività culturali e delle associazioni. Non ci sarà spazio per le opposizioni come non ce ne sarà neppure per la maggioranza, non è un foglio di propaganda politica” L. P.