Camponogara. Il premio Mensaverde ritirato a Roma dall’assessore Monica De Stefani

Un "eco" Premio

CAMPONOGARA.  Grande soddisfazione per il comune camponogarese per il  riconoscimento ricevuto con la motivazione “Per l’attenzione alla qualità del cibo e l’impegno a ridurre l’impatto ambientale del servizio” La settimana scorsa  l’assessore ai servizi sociali Monica De Stefani ha ritirato a Roma l’ambito premio  Mensaverde  Compraverde-buygreen, giunto all’VIII^ edizione ed  istituito dalla Fondazione Ecosistemi. Un premio importante e che in Italia è stato conferito a soli  tre comuni, gli altri due erano sardi.  Il comune di Camponogara l’ha ricevuto  per la particolare predisposizione nella stesura del  bando di gara per l’assegnazione della mensa scolastica comunale. Un bando  che contemplava la presenza di prodotti biologici, il rispetto dell’ambiente con utilizzo di macchine elettriche ed attenzione agli imballaggi, tutti elementi che sono stati valutati con particolare attenzione dagli organizzatori.   “Una grande gratificazione – rileva l’assessore De Stefani di ritorno da Roma – a conferma della sfida lanciata con l’introduzione nel menù scolastico di prodotti biologici (volutamente sono stati scelti gli alimenti più graditi dai bambini: pasta e riso, ma anche tutti i cereali, frutta e verdura). Tutto questo è stato possibile grazie anche ad un’altra sfida vinta: la collaborazione con altri comuni (Campagna Lupia e Campolongo Maggiore),  unendo competenze ed esperienze alla stesura del bando. E ribadisco che non è stato aumentato il buono pasto confermandosi il più basso di tutta la Riviera del Brenta”.

L. P.